Articolo Salute Benessere
I mille usi delle erbe aromatiche freccevenerdì 19 maggio 2017      


I mille usi delle erbe aromatiche, che sin dall’antichità sono state utilizzate come erbe officinali, per profumate gli ambienti e così via. Un impiego utile e nello stesso tempo gradevole delle erbe aromatiche in casa è quello del profumo che possono dare alla biancheria riposta negli armadi. Basta fare dei sacchetti di tulle o di garza, riempirli con foglie secche profumate o fiori, come ad esempio foglie di geranio, salvia, melissa, verbena, boccioli di rosa, ecc., e riporli tra lenzuola e fazzoletti, come facevano le nostre nonne.

Un sacchetto con foglie di erba gatta, la Nepeta, sarà graditissimo nel cestino del micio di casa, senza contare il fatto che il suo profumo intenso è insopportabile per i suoi parassiti, un metodo ecologico e sano per tenerli alla larga.

Un altro effetto utile che si può ottenere con le erbe profumate è quello di tenere lontani molti parassiti dalle  abitazioni: durante l’estate un sacchetto pieno di queste erbe. Appeso davanti a porte e finestre, allontana vespe, zanzare e mosche.

Curarsi con le erbe un tempo era una necessità: le diverse proprietà mediche di ciascuna erba erano conosciute e molto apprezzate. La tradizione le ha tramandate sino ad oggi, dopo un periodo di scarsa fortuna, se ne sta riscoprendo la validità. La maggior parte delle erbe aromatiche ha proprietà calmanti, rilassanti e terapeutiche in genere. Sicuramente molto semplice e privo di problemi, basta infatti rivolgersi ad un erborista o al farmacista di fiducia, è il loro impiego per fare impacchi, infusi, lozioni, tisane, creme di bellezza, cataplasmi e latro ancora.

Si possono anche preparare bagni profumati scegliendo il profumo dell’erba o della mescolanza di erbe preferita (verbena, timo, lavanda, salvia, melissa, camomilla, menta, rosmarino, e via dicendo). Si lasciano in infusione le erbe per 10-15 minuti in 2 l di acqua bollente e poi si versa il tutto, attraverso un colino molto fine, nell’acqua calda della vasca da bagno.

Le ricette per la preparazione di lozioni, infusioni o tisane sono tanto numerose quanto simpatiche ed efficaci. Per esempio: si preparano ottime lozioni per il viso, da applicare sulla pelle con un batuffolo d’ovatta, con delle infusioni fredde di verbena, tiglio, ortica, sambuco, lavanda, rosmarino, rametti di ginepro e finanche aghi di conifere.

Dopo lo shampoo, sciacquare i capelli biondi con un infuso di camomilla, mentre per i capelli castani utilizzare un infuso di rosmarino. I capelli acquisteranno un delicato profumo, ritroveranno il loro equilibrio e i loro riflessi naturali saranno leggermente accentuati.

Non trascurare inoltre le piante spontanee così facili da raccogliere come l’Achillea millefolilum, ottima contro piccole ferite e per alleviare il raffreddore; l’Eufeasia per gli occhi; la Spiraea ulmaria, contro i raffreddamenti; la Piantagine per curare i piccoli tagli; il Dente di leone, come digestivo e antireumatico; l’ortica come depurativo.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Tai chi chuan: benessere ad ogni età - giovedì 26 settembre 2013
Il tai chi chuan potrebbe essere la risposta alla continua richiesta di benessere non solo per i giovanissimi ma anche e soprattutto per coloro che hanno superato una certa età e che ancora vogliono sentirsi in forma con il corpo e con la mente. ........

Curare il giradito - domenica 15 settembre 2013
Il giradito è un’infezione molto comune tra chi ha il vizio di rosicchiarsi unghie e pellicine. Il giradito, compare solitamente intorno all’unghia e raramente attorno al polpastrello. Infatti, l’asportazione delle pellicine, porta al sanguinamento ........

Stress - martedì 8 ottobre 2013
Per l'uomo lo stress è una minaccia come ce ne possono essere tante altre, è una condizione che mina il nostro equilibrio. Vi sono alcune persone che reagiscono bene alla pressione a cui sono sottoposte, per esempio al lavoro, altri invece diventano ........

Curarsi con la cromoterapia - giovedì 16 ottobre 2014
Curarsi con la cromoterapia è una tendenza particolarmente in voga in questi ultimi decenni. Tale metodologia non deve, tuttavia, sostituire le pratiche della medicina convenzionale. La cromoterapia si basa su studi condotti da ricerche scientifiche, ........

Tisana Miele e Cannella In Polvere, un aiuto al metabolismo per bruciare grasso addominale - martedì 21 novembre 2017

Tisana Miele e Cannella In Polvere, un valido aiuto per risvegliare un metabolismo un po’ pigro e rimetterlo in grado di bruciare i grassi in eccesso. L’addome è il posto dove, in prima battuta, cominciano ad accumularsi i grassi in eccesso, ........



Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....



 articolo Salute Benessere
I mille usi delle erbe aromatiche freccevenerdì 19 maggio 2017      

I mille usi delle erbe aromatiche, che sin dall’antichità sono state utilizzate come erbe officinali, per profumate gli ambienti e così via. Un impiego utile e nello stesso tempo gradevole delle erbe aromatiche in casa è quello del profumo che possono dare alla biancheria riposta negli armadi. Basta fare dei sacchetti di tulle o di garza, riempirli con foglie secche profumate o fiori, come ad esempio foglie di geranio, salvia, melissa, verbena, boccioli di rosa, ecc., e riporli tra lenzuola e fazzoletti, come facevano le nostre nonne.

Un sacchetto con foglie di erba gatta, la Nepeta, sarà graditissimo nel cestino del micio di casa, senza contare il fatto che il suo profumo intenso è insopportabile per i suoi parassiti, un metodo ecologico e sano per tenerli alla larga.

Un altro effetto utile che si può ottenere con le erbe profumate è quello di tenere lontani molti parassiti dalle  abitazioni: durante l’estate un sacchetto pieno di queste erbe. Appeso davanti a porte e finestre, allontana vespe, zanzare e mosche.

Curarsi con le erbe un tempo era una necessità: le diverse proprietà mediche di ciascuna erba erano conosciute e molto apprezzate. La tradizione le ha tramandate sino ad oggi, dopo un periodo di scarsa fortuna, se ne sta riscoprendo la validità. La maggior parte delle erbe aromatiche ha proprietà calmanti, rilassanti e terapeutiche in genere. Sicuramente molto semplice e privo di problemi, basta infatti rivolgersi ad un erborista o al farmacista di fiducia, è il loro impiego per fare impacchi, infusi, lozioni, tisane, creme di bellezza, cataplasmi e latro ancora.

Si possono anche preparare bagni profumati scegliendo il profumo dell’erba o della mescolanza di erbe preferita (verbena, timo, lavanda, salvia, melissa, camomilla, menta, rosmarino, e via dicendo). Si lasciano in infusione le erbe per 10-15 minuti in 2 l di acqua bollente e poi si versa il tutto, attraverso un colino molto fine, nell’acqua calda della vasca da bagno.

Le ricette per la preparazione di lozioni, infusioni o tisane sono tanto numerose quanto simpatiche ed efficaci. Per esempio: si preparano ottime lozioni per il viso, da applicare sulla pelle con un batuffolo d’ovatta, con delle infusioni fredde di verbena, tiglio, ortica, sambuco, lavanda, rosmarino, rametti di ginepro e finanche aghi di conifere.

Dopo lo shampoo, sciacquare i capelli biondi con un infuso di camomilla, mentre per i capelli castani utilizzare un infuso di rosmarino. I capelli acquisteranno un delicato profumo, ritroveranno il loro equilibrio e i loro riflessi naturali saranno leggermente accentuati.

Non trascurare inoltre le piante spontanee così facili da raccogliere come l’Achillea millefolilum, ottima contro piccole ferite e per alleviare il raffreddore; l’Eufeasia per gli occhi; la Spiraea ulmaria, contro i raffreddamenti; la Piantagine per curare i piccoli tagli; il Dente di leone, come digestivo e antireumatico; l’ortica come depurativo.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: