Articolo Salute Sana alimentazione
Gli anacardi, grandi alleati della salute freccegiovedì 9 giugno 2016      


Gli anacardi, grandi alleati della salute, i semi brasiliani che hanno conquistato il mondo grazie alle tante straordinarie virtù di cui sono ricchi. Un alimento eccellente per l’organismo, come del resto lo sono un po’ tutta la frutta secca e i semi oleosi, tuttavia gli anacardi sono particolarmente indicati per il benessere e la salute dell’organismo. Privi di fatto di effetti collaterali e di controindicazioni, fatte salve ovviamente eventuali intolleranze specifiche tra l’altro assai rare, vanno consumati senza guscio che contiene un olio irritante che, una volta rotto, contamina i semi rendendoli non sono più commestibili, per cui devono essere sottoposti ad una complessa lavorazione. In commercio si trovano quindi giù sgusciati.

Le tante proprietà benefiche per l’organismo sono dovute alle sostanze di cui gli anacardi sono particolarmente ricchi, e nello specifico contengono acqua, carboidrati, proteine, grassi, fibre, zuccheri, ceneri, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio, vitamine  del gruppo B, la vitamina K e basse percentuali della vitamina C e della vitamina E, numerosi aminoacidi quali acido glutammico, acido aspartico, cistina, arginina, alanina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina, istidina, glicina e fenilalanina, insomma una quantità straordinaria di sostanze eccellenti per la salute dell’organismo.

Proprio perché così ricchi di sostanze è necessario non esagerare nel consumo degli anacardi altrimenti si correrebbe il rischio di mettere su qualche chilo di troppo, per cui è bene mantenersi entro i 30 grammi nell’arco della giornata. I grassi di cui sono ricchi sono grassi insaturi, quindi amici del cuore e dei vasi sanguigni per cui sono ottimi per ridurre il rischio cardiovascolare. Grazie ai flavonoidi di cui sono ricchi, sono in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti della salute degli occhi preservandoli tra l’altro dalla degenerazione maculare, problema tipico dell’età avanzata.

Regolano la pressione arteriosa e, grazie agli antiossidanti in essi contenuti, gli anacardi contrastano i radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e anche di tante serie patologie tra cui cancro e malattie degenerative. Grazie al rame presente negli anacardi, sarebbero anche in grado di combattere i problemi articolari come anche di regolare i livelli di colesterolo. Secondo un recente studio condotto presso l’Università di Montreal, in Canada, gli anacardi promuoverebbero l’assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule muscolari rivelandosi quindi utili per contrastare con successo il diabete di tipo 2.

Anche le ossa ne trarrebbero un gran beneficio, riducendo quindi anche il rischio di osteoporosi, un altro grave problema che affligge la terza età, in particolare l’universo femminile. In definitiva, gli anacardi sarebbero, o meglio, sono un alimento da non far mai mancare in casa. Possono esser aggiunti alle insalate oppure per realizzare dei pesti alternativi per condire la pasta o ancora possono essere consumati così come sono, come spuntino nel corso della giornata. Senza poi contare che sono anche di sapore assai gradevole, il che non guasta mai.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Torta sabbiata
Imburrare abbondantemente il foglio di alluminio, spolverizzarlo con un po’ di farina e foderare la tortiera. Mettere il restante burro, che deve essere ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Friggere con l’Olio di semi è pericoloso, accresce il rischio Cancro e Alzheimer - lunedì 16 novembre 2015

Friggere con l’Olio di semi è pericoloso, accresce il rischio Cancro e Alzheimer. È il risultato di una ricerca della De Montofrt University di Leicester, una ricerca della durata di 20 anni che ha coinvolto diverse centinaia di migliaia ........

L’avocado, un aiuto per migliorare il metabolismo - mercoledì 6 aprile 2016

L’avocado, un aiuto per il nostro metabolismo, una eccellente fonte di tante sostanze amiche della salute. Un frutto esotico facile da trovare tutto l’anno nei supermercati, da aggiungere alla dieta di tutti i giorni per le sue tante virtù ........

Curcuma, tanti benefici per la salute ma senza abusarne - lunedì 15 settembre 2014

La curcuma, una spezia dai tanti benefici ma che potrebbe avere anche qualche effetto collaterale se se ne abusa.  È presente nel curry, una miscela di spezie tipica della cucina indiana, ma la si trova anche da sola, in polvere, da aggiungere ........

I cibi perfetti per bruciare calorie - lunedì 11 agosto 2014

I cibi perfetti per bruciare calorie, quelli che aiutano a mantenersi in forma, perché consentono di far fuori quelle calorie di troppo che poi non fanno altro che accumularsi, sotto forma di massa grassa, un po’ ovunque, spianando la strada ........

Le mandorle, 30 grammi al giorno, un pieno di energia buona - lunedì 23 maggio 2016

Le mandorle, 30 grammi al giorno, un pieno di energia buona che allunga la vita. E sì, perché le mandorle, come del resto la maggior parte  della frutta secca, sono ricche di vitamine e Sali minerali fondamentali per la salute dell’organismo, ........



Ricetta del giorno
Bavarese ai frutti di bosco
In un pentolino versate il latte, aggiungete l'agar agar e fate bollire. Lasciate, poi, sul fuoco per un paio di minuti, tenendo la fiamma bassa e mescolando ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Gli anacardi, grandi alleati della salute freccegiovedì 9 giugno 2016      

Gli anacardi, grandi alleati della salute, i semi brasiliani che hanno conquistato il mondo grazie alle tante straordinarie virtù di cui sono ricchi. Un alimento eccellente per l’organismo, come del resto lo sono un po’ tutta la frutta secca e i semi oleosi, tuttavia gli anacardi sono particolarmente indicati per il benessere e la salute dell’organismo. Privi di fatto di effetti collaterali e di controindicazioni, fatte salve ovviamente eventuali intolleranze specifiche tra l’altro assai rare, vanno consumati senza guscio che contiene un olio irritante che, una volta rotto, contamina i semi rendendoli non sono più commestibili, per cui devono essere sottoposti ad una complessa lavorazione. In commercio si trovano quindi giù sgusciati.

Le tante proprietà benefiche per l’organismo sono dovute alle sostanze di cui gli anacardi sono particolarmente ricchi, e nello specifico contengono acqua, carboidrati, proteine, grassi, fibre, zuccheri, ceneri, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio, vitamine  del gruppo B, la vitamina K e basse percentuali della vitamina C e della vitamina E, numerosi aminoacidi quali acido glutammico, acido aspartico, cistina, arginina, alanina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina, istidina, glicina e fenilalanina, insomma una quantità straordinaria di sostanze eccellenti per la salute dell’organismo.

Proprio perché così ricchi di sostanze è necessario non esagerare nel consumo degli anacardi altrimenti si correrebbe il rischio di mettere su qualche chilo di troppo, per cui è bene mantenersi entro i 30 grammi nell’arco della giornata. I grassi di cui sono ricchi sono grassi insaturi, quindi amici del cuore e dei vasi sanguigni per cui sono ottimi per ridurre il rischio cardiovascolare. Grazie ai flavonoidi di cui sono ricchi, sono in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti della salute degli occhi preservandoli tra l’altro dalla degenerazione maculare, problema tipico dell’età avanzata.

Regolano la pressione arteriosa e, grazie agli antiossidanti in essi contenuti, gli anacardi contrastano i radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e anche di tante serie patologie tra cui cancro e malattie degenerative. Grazie al rame presente negli anacardi, sarebbero anche in grado di combattere i problemi articolari come anche di regolare i livelli di colesterolo. Secondo un recente studio condotto presso l’Università di Montreal, in Canada, gli anacardi promuoverebbero l’assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule muscolari rivelandosi quindi utili per contrastare con successo il diabete di tipo 2.

Anche le ossa ne trarrebbero un gran beneficio, riducendo quindi anche il rischio di osteoporosi, un altro grave problema che affligge la terza età, in particolare l’universo femminile. In definitiva, gli anacardi sarebbero, o meglio, sono un alimento da non far mai mancare in casa. Possono esser aggiunti alle insalate oppure per realizzare dei pesti alternativi per condire la pasta o ancora possono essere consumati così come sono, come spuntino nel corso della giornata. Senza poi contare che sono anche di sapore assai gradevole, il che non guasta mai.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: