Articolo Decorazioni Découpage
Decorare con il metodo del cracklé freccemartedì 24 maggio 2016      


Decorare con il metodo del cracklé è sicuramente molto decorativo in quanto la screpolatura finale, tipica di questi metodo di decorazione, conferisce al découpage un fascino del tutto particolare. Alcuni artigiani preferiscono realizzare le famose spaccature con la gomma arabica mentre altri stendono come vernice di finitura ai loro lavori la sandracca, una vernice utilizzata nell’arte povera veneziana, difficile da reperire in commercio e che con il tempo crea delle naturali spaccature. I risultati comunque sono decisamente gradevoli, gli oggetti realizzati acquistano un indubbio fascino.

Il principio su cui si basa l’effetto cracklé è estremamente semplice ed è il risultato di due vernici stese a breve distanza l’una dall’altra, ma che hanno tempi di essicazione differenti. La vernice di più rapida essicazione tenderà a spaccarsi e a ritirarsi, dando luogo a quella rete che risulta essere così piacevole. Ecco come procedere con l’applicazione delle due vernici che danno un effetto di screpolatura profonda, facendo emergere il colore sottostante. Ad essicazione avvenuta è possibile applicare il ritaglio.

Per la realizzazione di questo effetto occorrono:

  • 1 scatola di cartone;
  • colore a base acrilica oro e bianco;
  • carta e colla da découpage;
  • due vernici per il cracklé step 1 e step 2 classic;
  • porporina.

Esecuzione:

  1. Stendere il colore acrilico usando una tonalità oro antico, su tutta la superficie della scatola.
  2. prima che il colore sia completamente asciutto, occorrono 10-15 minuti, stendere con il pennello piatto la vernice step 1.
  3. Quando lo step 1 è perfettamente asciutto, occorrono 30 minuti, stendere il colore acrilico bianco.
  4. Prima che il colore sia perfettamente asciutto, stendere lo step 2 in modo uniforme e abbondante.
  5. Dopo circa un’ora il colore bianco comincerà a fessurarsi scoprendo il colore oro antico sottostante. A seconda dello spessore dello step 2 le crepe ottenute risulteranno essere più o meno sottili.
  6. Con il pennello spugna passare la polvere d’oro porporina che sui depositerà nelle fessure conferendo quel caratteristico aspetto pieno di fascino.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Spaghetti al pesto di rucola e pistacchi
Mettere a bollire l’acqua per la pasta, e una volta raggiunto il bollore, salarla e tuffarvi gli spaghetti, quindi rimettere il coperchio alla pentola ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Decorare con il metodo del cracklé - martedì 24 maggio 2016

Decorare con il metodo del cracklé è sicuramente molto decorativo in quanto la screpolatura finale, tipica di questi metodo di decorazione, conferisce al découpage un fascino del tutto particolare. Alcuni artigiani preferiscono realizzare le ........

Il découpage, strumenti di base e prodotti - martedì 24 maggio 2016

Il découpage, strumenti di base e prodotti per necessari riuscire a realizzare qualcosa veramente di interessante. Chi è affascinato dalla passione per le diverse attività decorative non dovrebbe mai privarsi di uno spazio tutto suo, piccolo ........



Ricetta del giorno
Panna cotta guarnita al cioccolato
Per prima cosa mettere a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce per farli ammorbidire. Nel frattempo mettere in un pentolino la panna, lo stecco ....



 articolo Decorazioni Découpage
Decorare con il metodo del cracklé freccemartedì 24 maggio 2016      

Decorare con il metodo del cracklé è sicuramente molto decorativo in quanto la screpolatura finale, tipica di questi metodo di decorazione, conferisce al découpage un fascino del tutto particolare. Alcuni artigiani preferiscono realizzare le famose spaccature con la gomma arabica mentre altri stendono come vernice di finitura ai loro lavori la sandracca, una vernice utilizzata nell’arte povera veneziana, difficile da reperire in commercio e che con il tempo crea delle naturali spaccature. I risultati comunque sono decisamente gradevoli, gli oggetti realizzati acquistano un indubbio fascino.

Il principio su cui si basa l’effetto cracklé è estremamente semplice ed è il risultato di due vernici stese a breve distanza l’una dall’altra, ma che hanno tempi di essicazione differenti. La vernice di più rapida essicazione tenderà a spaccarsi e a ritirarsi, dando luogo a quella rete che risulta essere così piacevole. Ecco come procedere con l’applicazione delle due vernici che danno un effetto di screpolatura profonda, facendo emergere il colore sottostante. Ad essicazione avvenuta è possibile applicare il ritaglio.

Per la realizzazione di questo effetto occorrono:

  • 1 scatola di cartone;
  • colore a base acrilica oro e bianco;
  • carta e colla da découpage;
  • due vernici per il cracklé step 1 e step 2 classic;
  • porporina.

Esecuzione:

  1. Stendere il colore acrilico usando una tonalità oro antico, su tutta la superficie della scatola.
  2. prima che il colore sia completamente asciutto, occorrono 10-15 minuti, stendere con il pennello piatto la vernice step 1.
  3. Quando lo step 1 è perfettamente asciutto, occorrono 30 minuti, stendere il colore acrilico bianco.
  4. Prima che il colore sia perfettamente asciutto, stendere lo step 2 in modo uniforme e abbondante.
  5. Dopo circa un’ora il colore bianco comincerà a fessurarsi scoprendo il colore oro antico sottostante. A seconda dello spessore dello step 2 le crepe ottenute risulteranno essere più o meno sottili.
  6. Con il pennello spugna passare la polvere d’oro porporina che sui depositerà nelle fessure conferendo quel caratteristico aspetto pieno di fascino.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: