Articolo Decorazioni Découpage
Il découpage, strumenti di base e prodotti freccemartedì 24 maggio 2016      


Il découpage, strumenti di base e prodotti per necessari riuscire a realizzare qualcosa veramente di interessante. Chi è affascinato dalla passione per le diverse attività decorative non dovrebbe mai privarsi di uno spazio tutto suo, piccolo o grande che possa essere, dove riporre ordinatamente tutto l’occorrente per realizzare ciò che desidera. Il découpage permette di realizzare, una volta imparate delle tecniche abbastanza semplici, tanti piccoli delizioso oggetti o lavori che, oltre tutto, potranno regalare non poche soddisfazioni, senza poi trascurare il divertimento nel realizzarle.
Per dedicarsi a questo piacevole gioco occorrono una serie di strumenti di base cui non è possibile fare a meno.

  • Indispensabili strumenti di lavoro sono le forbici grandi e piccole, appuntite e ricurve, cutter, bisturi, matite e squadre, pennelli piatti per la colla, pennelli grandi e piccoli per il colore, pennelli sottili per finiture oltre al pennello-spugna, utilissimo per tamponare il ritaglio incollato e per eliminare la colla eccedente.
  • Servono inoltre ciotole e ciotoline per raccogliere la colla o per mescolare i colori, ma possono essere utili anche dei vasetti di vetro riciclati, come quelli delle marmellate ad esempio, per conservare un colore particolare che si è riuscito ad ottenere, semmai per puro caso, e che non si utilizzerà subito.
  • È necessario procurarsi della carta vetrata di diversa grana per levigare gli oggetti in legno da decorare, del nastro di carta adesiva e una spugna naturale.
  • Infine, se si vuole fare del découpage con fiori veri è necessaria una piccola pressa.

I prodotti per la realizzazione dei lavori sono diversi, non si tratta di prodotti riservati ai professionisti del settore, sono facili da utilizzare, quasi tutti solubili in acqua, atossici e di facile reperibilità. Vediamo quali sono i prodotti base.

  • Per colorare colori a base acrilica ideali per il legno, cartone, interni, a rapida essicazione e diluibili in acqua. Oltre ai colori acrilici esistono anche smalti all’acqua pronti all’uso, applicabili su plastica, metallo, legno, terracotta e vetro ed essiccano in circa due ore.
  • Per incollare esistono delle colle speciali per découpage, già dosate nella giusta diluizione, ottime per la perfetta adesione dei ritagli di carta. Usate in più strati prima della vernice, eliminano la differenza di spessore determinato dai ritagli di carta senza per altro inspessire il lavoro.
  • Il colorante per legno è presente in otto tonalità, dona al legno naturale una colorazione senza coprire le venature e può essere utilizzato così tal quale o diluito in acqua.
  • Per decorare ecco il colore acrilico oro, usato da solo o mescolato alla porporina, esiste anche nella tonalità oro antico per dipingere con il pennello. Foil o colla superadesiva, un prodotto facile da utilizzare, è presente in cinque colori e sostituisce la foglia d’oro. Basta stendere la colla, attendere 20-30 minuti, ritagliare un pezzo di foil della dimensione desiderata e applicare dal lato opaco, non metallizzato, infine staccare e riposizionare. La porporina, una polvere impalpabile, color oro, bronzo, rame, argento, ottima se miscelata ad altri prodotti o utilizzata nelle fessure del cracklé per antichizzare.
  • Per finitura antichizzata ecco la lacca anticante, un prodotto che sostituisce egregiamente la gommalacca ed è utilizzata per dare uno strato di laccatura invecchiante al lavoro appena ultimato. Mescolata alla porporina o da sola si può utilizzare per invecchiare un ritaglio prima di incollarlo. È consigliabile stenderla con una certa rapidità per non creare aloni, ed è a base alcolica.
  • Per un cracklé molto marcato utilizzare le due vernici denominate step 1 e step 2 classic a distanza di 30 minuti l’una dall’altra. Si tratta di un prodotto del tutto atossico a base d’acqua.
  • Per una sottile rete di cracklé si utilizza uno adatto alla screpolatura sottile, adatto per il découpage ed è perfetto sulla carta. Sono due le vernici step 1 e step 2 sottile da utilizzare, a una distanza di 30 minuti l’una dall’altra ed è a base acqua.
  • Per la finitura ecco la vernice protettiva, a base acqua, con tempi di essicazione rapidissimi e può essere lucida o opaca. È consigliabile stenderla anche dopo la lacca anticante così da rendere il lavoro impermeabile. La cera protettiva neutra o scurente è necessaria per dare la lavoro una lucentezza naturale, e va distribuita con un panno di lana strofinando leggermente dopo 10 minuti. Per scurire le screpolature del cracklé, mescolare tre parti di cera protettiva scurente con una parte di colore acrilico marrone terra d’ombra bruciata.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Orecchiette con ricotta
FAre bollire in una pentola di generose dimensioni 3 litri d’acqua e salarla con il sale grosso. Buttare la pasta, avendo cura di mescolare subito con ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Decorare con il metodo del cracklé - martedì 24 maggio 2016

Decorare con il metodo del cracklé è sicuramente molto decorativo in quanto la screpolatura finale, tipica di questi metodo di decorazione, conferisce al découpage un fascino del tutto particolare. Alcuni artigiani preferiscono realizzare le ........

Il découpage, strumenti di base e prodotti - martedì 24 maggio 2016

Il découpage, strumenti di base e prodotti per necessari riuscire a realizzare qualcosa veramente di interessante. Chi è affascinato dalla passione per le diverse attività decorative non dovrebbe mai privarsi di uno spazio tutto suo, piccolo ........



Ricetta del giorno
Riso e fagioli neri
Lessare per 15 minuti il riso per risotti, scolarlo e metterlo da parte. Sbucciare le cipolle rosse. Affettarle molto sottili e stufarle per 10 minuti ....



 articolo Decorazioni Découpage
Il découpage, strumenti di base e prodotti freccemartedì 24 maggio 2016      

Il découpage, strumenti di base e prodotti per necessari riuscire a realizzare qualcosa veramente di interessante. Chi è affascinato dalla passione per le diverse attività decorative non dovrebbe mai privarsi di uno spazio tutto suo, piccolo o grande che possa essere, dove riporre ordinatamente tutto l’occorrente per realizzare ciò che desidera. Il découpage permette di realizzare, una volta imparate delle tecniche abbastanza semplici, tanti piccoli delizioso oggetti o lavori che, oltre tutto, potranno regalare non poche soddisfazioni, senza poi trascurare il divertimento nel realizzarle.
Per dedicarsi a questo piacevole gioco occorrono una serie di strumenti di base cui non è possibile fare a meno.

  • Indispensabili strumenti di lavoro sono le forbici grandi e piccole, appuntite e ricurve, cutter, bisturi, matite e squadre, pennelli piatti per la colla, pennelli grandi e piccoli per il colore, pennelli sottili per finiture oltre al pennello-spugna, utilissimo per tamponare il ritaglio incollato e per eliminare la colla eccedente.
  • Servono inoltre ciotole e ciotoline per raccogliere la colla o per mescolare i colori, ma possono essere utili anche dei vasetti di vetro riciclati, come quelli delle marmellate ad esempio, per conservare un colore particolare che si è riuscito ad ottenere, semmai per puro caso, e che non si utilizzerà subito.
  • È necessario procurarsi della carta vetrata di diversa grana per levigare gli oggetti in legno da decorare, del nastro di carta adesiva e una spugna naturale.
  • Infine, se si vuole fare del découpage con fiori veri è necessaria una piccola pressa.

I prodotti per la realizzazione dei lavori sono diversi, non si tratta di prodotti riservati ai professionisti del settore, sono facili da utilizzare, quasi tutti solubili in acqua, atossici e di facile reperibilità. Vediamo quali sono i prodotti base.

  • Per colorare colori a base acrilica ideali per il legno, cartone, interni, a rapida essicazione e diluibili in acqua. Oltre ai colori acrilici esistono anche smalti all’acqua pronti all’uso, applicabili su plastica, metallo, legno, terracotta e vetro ed essiccano in circa due ore.
  • Per incollare esistono delle colle speciali per découpage, già dosate nella giusta diluizione, ottime per la perfetta adesione dei ritagli di carta. Usate in più strati prima della vernice, eliminano la differenza di spessore determinato dai ritagli di carta senza per altro inspessire il lavoro.
  • Il colorante per legno è presente in otto tonalità, dona al legno naturale una colorazione senza coprire le venature e può essere utilizzato così tal quale o diluito in acqua.
  • Per decorare ecco il colore acrilico oro, usato da solo o mescolato alla porporina, esiste anche nella tonalità oro antico per dipingere con il pennello. Foil o colla superadesiva, un prodotto facile da utilizzare, è presente in cinque colori e sostituisce la foglia d’oro. Basta stendere la colla, attendere 20-30 minuti, ritagliare un pezzo di foil della dimensione desiderata e applicare dal lato opaco, non metallizzato, infine staccare e riposizionare. La porporina, una polvere impalpabile, color oro, bronzo, rame, argento, ottima se miscelata ad altri prodotti o utilizzata nelle fessure del cracklé per antichizzare.
  • Per finitura antichizzata ecco la lacca anticante, un prodotto che sostituisce egregiamente la gommalacca ed è utilizzata per dare uno strato di laccatura invecchiante al lavoro appena ultimato. Mescolata alla porporina o da sola si può utilizzare per invecchiare un ritaglio prima di incollarlo. È consigliabile stenderla con una certa rapidità per non creare aloni, ed è a base alcolica.
  • Per un cracklé molto marcato utilizzare le due vernici denominate step 1 e step 2 classic a distanza di 30 minuti l’una dall’altra. Si tratta di un prodotto del tutto atossico a base d’acqua.
  • Per una sottile rete di cracklé si utilizza uno adatto alla screpolatura sottile, adatto per il découpage ed è perfetto sulla carta. Sono due le vernici step 1 e step 2 sottile da utilizzare, a una distanza di 30 minuti l’una dall’altra ed è a base acqua.
  • Per la finitura ecco la vernice protettiva, a base acqua, con tempi di essicazione rapidissimi e può essere lucida o opaca. È consigliabile stenderla anche dopo la lacca anticante così da rendere il lavoro impermeabile. La cera protettiva neutra o scurente è necessaria per dare la lavoro una lucentezza naturale, e va distribuita con un panno di lana strofinando leggermente dopo 10 minuti. Per scurire le screpolature del cracklé, mescolare tre parti di cera protettiva scurente con una parte di colore acrilico marrone terra d’ombra bruciata.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: