Articolo Fai da te Soluzioni facili
Scavi e fondazioni, come procedere freccelunedì 7 marzo 2016      


Per realizzare una semplice fondazione è necessario eseguire degli scavi, operazioni che possono essere eseguite manualmente, se si tratta di piccoli lavori, o utilizzando mezzi meccanici. Una precauzione indispensabile, quando si effettua uno scavo, è quella di non dare una pendenza eccessiva ai bordi altrimenti il terreno potrebbe franare. Se lo scavo non supera i 50 cm e sempre che il terreno non sia sabbioso, è possibile dare alle pareti dello scavo un andamento verticale. Nel caso in cui si voglia o si debba fare uno scavo a diverse profondità, procedere in maniera uniforme fino a raggiungere la prima quota, quindi tracciare all’interno il contorno della zona successiva e procedere con lo scavo ulteriore.

Realizzare fondazioni a palafitta
Se si deve costruire un capanno per gli attrezzi, una piccola rimessa o altro manufatto del genere e il suolo non è sufficientemente stabile e pianeggiante, per esempio un terreno acquitrinoso, è necessario realizzare delle fondazioni a palafitta. Per prima cosa è necessario procurarsi un numero di pali sufficienti, di almeno 150 mm di diametro e lunghi almeno 180 cm, in legno impregnato e appuntirli ad una estremità. Tracciare la sagoma del manufatto da realizzare, segnando i punti in cui inserire i pali, che potremmo a questo punto anche definire piccoli pilastri.

Conficcare ora i pali per almeno 2/3 della loro lunghezza utilizzando una mazza da almeno 5 Kg, avendo cura di proteggere la testa dei pali con una scatola di metallo per evitare di danneggiarli, infine verificare con la livella che tutti i pali siano perfettamente alla stessa altezza. Unire ora i pali, a 2 a 2, sul lato corto con una coppia di traversine, di sezione sufficiente a sorreggere il peso e questo anche in base alla distanza tra palo e palo, quindi almeno 150 x 250 mm, usando una barra filettata e 4 dadi per il fissaggio.

Realizzare una fondazione in calcestruzzo
Sono le più utilizzate per preparare il piano di posa di oggetti non particolarmente pesanti, come panchine, barbecue o altro. Sono facili da realizzare, ma vanno considerate più che un semplice piano di appoggio. Tracciare per prima cosa l’ingombro della fondazione che si deve realizzare segnando, sul terreno la sagoma degli appoggi a terra, come ad esempio i muretti di sostegno di una panchina o di qualsiasi altro oggetto da ancorare. Scavare ora una buca profonda circa 30 cm, che sia maggiorata di almeno 10 cm su ogni lato rispetto alle dimensioni degli appoggi. Questo piccolo accorgimento permetterà, una volta terminata la fondazione, di posizionare il manufatto con una certa tolleranza.

Riempire il fondo dello scavo con 10 cm di ghiaia e compattarla per bene, e infine bagnarla con un po’ di acqua. Preparare l’impasto del calcestruzzo e versarlo nella buca, avendo cura di compattarlo con un bastone in modo da eliminare eventuali bolle d’aria, così da farlo aderire bene al fondo e alle pareti dello scavo. Lasciare seccare. Se la temperatura esterna è elevata, bagnare la superficie della fondazione per mantenerla umida, in modo che non si formino delle crepe durante l’essiccazione. Le crepe vanno evitate in quanto, se esposte alle intemperie, potrebbero riempirsi si acqua che, con il gelo potrebbe rompere il materiale stesso.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Come confezionare alla perfezione un regalo - mercoledì 4 dicembre 2013
Natale è anche regali o forse soprattutto questo: dipende dai punti di vista. Tutti riceveremo sicuramente un pensiero, azzeccato o meno che sia, dalla persona amata o da parte dei familiari e nonostante la crisi, oramai nostra amica, ognuno di ........

Eliminare Cattivo Odore ed Umidità Dagli Armadi con un ingrediente che non ti aspetti - giovedì 17 marzo 2016

Eliminare Cattivo Odore ed Umidità Dagli Armadi Con un ingrediente che non ti aspetti, un metodo semplice ed economico, uno dei rimedi della nonna, sempre efficace: il riso. Si, perché il riso, come forse non tutti sanno, ha la capacità di ........

Il sale grosso, un ottimo rimedio contro l’umidità - martedì 10 novembre 2015

Il sale grosso, un eccellente rimedio contro l’umidità che a volte è una presenza indesiderata e più che fastidiose per molte case. Oltre a rappresentare un fastidio in quanto è antiestetica e inoltre danneggia tutti ciò che si trova nelle ........

Come realizzare una lanterna di terracotta - lunedì 19 maggio 2014
Se si vuole creare un'atmosfera particolare e suggestive senza spendere troppo denaro, si potrebbero creare delle lanterne di terracotta, che senza farci spendere troppo potrebbero risolvere il problema dell'atmosfera. In questa breve ........

Last Minute, Last Day: regali di Natale al traguardo. Idee salva tempo - lunedì 23 dicembre 2013
Mancano poche ore e finalmente sarà Natale. Ciò non toglie che c’è qualcuno ancora che si dimena frettolosamente tra il traffico cittadino per l’acquisto last minute, per il pensiero dell’ultimo giorno: magari per la vecchia zia su cui siamo stati ........



Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....



 articolo Fai da te Soluzioni facili
Scavi e fondazioni, come procedere freccelunedì 7 marzo 2016      

Per realizzare una semplice fondazione è necessario eseguire degli scavi, operazioni che possono essere eseguite manualmente, se si tratta di piccoli lavori, o utilizzando mezzi meccanici. Una precauzione indispensabile, quando si effettua uno scavo, è quella di non dare una pendenza eccessiva ai bordi altrimenti il terreno potrebbe franare. Se lo scavo non supera i 50 cm e sempre che il terreno non sia sabbioso, è possibile dare alle pareti dello scavo un andamento verticale. Nel caso in cui si voglia o si debba fare uno scavo a diverse profondità, procedere in maniera uniforme fino a raggiungere la prima quota, quindi tracciare all’interno il contorno della zona successiva e procedere con lo scavo ulteriore.

Realizzare fondazioni a palafitta
Se si deve costruire un capanno per gli attrezzi, una piccola rimessa o altro manufatto del genere e il suolo non è sufficientemente stabile e pianeggiante, per esempio un terreno acquitrinoso, è necessario realizzare delle fondazioni a palafitta. Per prima cosa è necessario procurarsi un numero di pali sufficienti, di almeno 150 mm di diametro e lunghi almeno 180 cm, in legno impregnato e appuntirli ad una estremità. Tracciare la sagoma del manufatto da realizzare, segnando i punti in cui inserire i pali, che potremmo a questo punto anche definire piccoli pilastri.

Conficcare ora i pali per almeno 2/3 della loro lunghezza utilizzando una mazza da almeno 5 Kg, avendo cura di proteggere la testa dei pali con una scatola di metallo per evitare di danneggiarli, infine verificare con la livella che tutti i pali siano perfettamente alla stessa altezza. Unire ora i pali, a 2 a 2, sul lato corto con una coppia di traversine, di sezione sufficiente a sorreggere il peso e questo anche in base alla distanza tra palo e palo, quindi almeno 150 x 250 mm, usando una barra filettata e 4 dadi per il fissaggio.

Realizzare una fondazione in calcestruzzo
Sono le più utilizzate per preparare il piano di posa di oggetti non particolarmente pesanti, come panchine, barbecue o altro. Sono facili da realizzare, ma vanno considerate più che un semplice piano di appoggio. Tracciare per prima cosa l’ingombro della fondazione che si deve realizzare segnando, sul terreno la sagoma degli appoggi a terra, come ad esempio i muretti di sostegno di una panchina o di qualsiasi altro oggetto da ancorare. Scavare ora una buca profonda circa 30 cm, che sia maggiorata di almeno 10 cm su ogni lato rispetto alle dimensioni degli appoggi. Questo piccolo accorgimento permetterà, una volta terminata la fondazione, di posizionare il manufatto con una certa tolleranza.

Riempire il fondo dello scavo con 10 cm di ghiaia e compattarla per bene, e infine bagnarla con un po’ di acqua. Preparare l’impasto del calcestruzzo e versarlo nella buca, avendo cura di compattarlo con un bastone in modo da eliminare eventuali bolle d’aria, così da farlo aderire bene al fondo e alle pareti dello scavo. Lasciare seccare. Se la temperatura esterna è elevata, bagnare la superficie della fondazione per mantenerla umida, in modo che non si formino delle crepe durante l’essiccazione. Le crepe vanno evitate in quanto, se esposte alle intemperie, potrebbero riempirsi si acqua che, con il gelo potrebbe rompere il materiale stesso.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: