Articolo Salute Sana alimentazione
I pistacchi combattono il diabete e sono amici del cuore freccemartedì 1 marzo 2016      


I pistacchi combattono il diabete e sono amici del cuore, due caratteristiche che li rendono sempre più un alimento da avere sempre a portata di piatto. Dopo anni di quasi demonizzazione i pistacchi, al pari della frutta secca, sono stati finalmente riconosciuti essere ricchi di sostanze indispensabili per la buona salute dell’organismo. Sono infatti ricchi di acidi grassi insaturi, che come tutti ormai dovrebbero sapere, aiutano a mantenere sotto controllo il colesterolo LDL, quello cattivo, quello responsabile dell’occlusione delle arterie e delle coronarie, condizione che rappresenta un rischio elevato di infarto. Sono anche ricchi di sostanze antinfiammatorie, anche queste amiche tra l’altro del cuore, e antiossidanti, i nemici dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare. Ma questo ormai è noto già da qualche anno.

La novità, il fatto di essere in grado di combattere e quindi anche prevenire il diabete di tipo 2, lo si è scoperto recentemente grazie ad una ricerca condotta negli Stati Uniti, i cui risultati sono stati resi noti al recente convegno European Congress on Obesity che si è tenuto a Sofia, in Bulgaria. La ricerca in questione ha dimostrato che un consumo regolare di pistacchi, 57 grammi al giorno, aiuta a prevenire il diabete di tipo 2, una malattia seria che fa registrare una netta crescita da qualche anno a questa parte.

Le cause della comparsa del diabete sono molteplici, tra queste anche lo stile di vita, un fattore di rischio modificabile, sul quale cioè è possibile intervenire. Nello stile di vita, ovviamente, rientra anche l’alimentazione così come l’attività fisica, in particolar modo quella aerobica o cardiovascolare, in grado di prevenire questa malattia. Una alimentazione sana ed equilibrata è il modo migliore per evitare di dover fare i conti con diverse malattie, per cui la scelta degli alimenti da mettere in tavola tutti i giorni va fatta con particolare attenzione. Evitare tutti i cibi precotti, quelli ad alto indice glicemico e, in particolare, zucchero raffinato, farina doppio zero ed alimenti che li contengono.

Tornando ai pistacchi, la ricerca ha evidenziato che un consumo abituale di pistacchi determina una significativa riduzione della resistenza all’insulina, con livelli di glicemia a digiuno sempre nella norma. Il vantaggio di questa particolare frutta secca è che, oltre ad essere buona, si presta a tanti utilizzi in cucina, dal più semplice come aggiungendo i pistacchi nelle insalate, o quando si procede a mantecare la pasta o il riso, al più complesso, come nei dolci, nelle focacce, nel pane stesso. Alla fine, basta averli sempre a diposizione ed utilizzarli nei modi che si preferiscono, anche sgranocchiandoli come gustoso spuntino.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Frullato di mirtilli
Mettere in un frullatore i mirtilli, il latte di riso(va bene anche quello di mandorle), la mezza banana e frullare per qualche minuto, fin quando si ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Tutti i colori della salute! - martedì 5 novembre 2013
La salute si colora di vitamine, proteine, proprietà nutritive che solitamente affollano la nostra tavola. Saper riconoscere i principi nutritivi e medicamentosi degli alimenti è importante per condurre una vita sana partendo da un'alimentazione ........

Come prevenire il tumore alla prostata grazie alla sana alimentazione - lunedì 2 dicembre 2013
Sembra fantascienza ma in realtà diversi tumori vengono generati da ciò che mangiamo e dal tipo di nutrizione, errata, che spesso abbiamo. Il tumore alla prostata, che purtroppo attacca gran parte degli uomini superati i 50 anni, non è da meno, ........

Colesterolo, i fagioli e i legumi in genere aiutano a contenerlo - lunedì 18 agosto 2014

Colesterolo, i fagioli e i legumi in genere aiutano a contenerlo, ad abbassarlo, riducendo quindi il rischio di malattie cardiovascolari. È noto ormai da tempo che il colesterolo alto è uno dei fattori di rischio per malattie cardiovascolari, ........

Più frutta fresca vuol dire minor rischio di infarto e ictus - venerdì 8 aprile 2016

Più frutta fresca equivale ad un minor rischio di infarto e ictus. Lo dimostra uno studio condotto dall’Università di Oxford in collaborazione con l’Accademia Cinese delle Scienze Mediche. Lo studio in questione ha coinvolto circa 500mila persone ........

Le uova, ecco perché fanno bene - venerdì 22 gennaio 2016

Le uova, contrariamente a quanto si è sempre saputo, non sono nemiche della salute, nel senso che non sono nemiche del cuore, anzi grazie alle sostanze in esse contenute, aiutano a proteggere l’intero sistema cardiovascolare. Nell’alimentazione ........



Ricetta del giorno
Arrosto al latte
Passate il pezzo di carne nella farina, in modo da spolverizzarlo leggermente, poi adagiatelo in una casseruola in 40 grammi di burro caldo e fatelo rosolare ....



 articolo Salute Sana alimentazione
I pistacchi combattono il diabete e sono amici del cuore freccemartedì 1 marzo 2016      

I pistacchi combattono il diabete e sono amici del cuore, due caratteristiche che li rendono sempre più un alimento da avere sempre a portata di piatto. Dopo anni di quasi demonizzazione i pistacchi, al pari della frutta secca, sono stati finalmente riconosciuti essere ricchi di sostanze indispensabili per la buona salute dell’organismo. Sono infatti ricchi di acidi grassi insaturi, che come tutti ormai dovrebbero sapere, aiutano a mantenere sotto controllo il colesterolo LDL, quello cattivo, quello responsabile dell’occlusione delle arterie e delle coronarie, condizione che rappresenta un rischio elevato di infarto. Sono anche ricchi di sostanze antinfiammatorie, anche queste amiche tra l’altro del cuore, e antiossidanti, i nemici dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare. Ma questo ormai è noto già da qualche anno.

La novità, il fatto di essere in grado di combattere e quindi anche prevenire il diabete di tipo 2, lo si è scoperto recentemente grazie ad una ricerca condotta negli Stati Uniti, i cui risultati sono stati resi noti al recente convegno European Congress on Obesity che si è tenuto a Sofia, in Bulgaria. La ricerca in questione ha dimostrato che un consumo regolare di pistacchi, 57 grammi al giorno, aiuta a prevenire il diabete di tipo 2, una malattia seria che fa registrare una netta crescita da qualche anno a questa parte.

Le cause della comparsa del diabete sono molteplici, tra queste anche lo stile di vita, un fattore di rischio modificabile, sul quale cioè è possibile intervenire. Nello stile di vita, ovviamente, rientra anche l’alimentazione così come l’attività fisica, in particolar modo quella aerobica o cardiovascolare, in grado di prevenire questa malattia. Una alimentazione sana ed equilibrata è il modo migliore per evitare di dover fare i conti con diverse malattie, per cui la scelta degli alimenti da mettere in tavola tutti i giorni va fatta con particolare attenzione. Evitare tutti i cibi precotti, quelli ad alto indice glicemico e, in particolare, zucchero raffinato, farina doppio zero ed alimenti che li contengono.

Tornando ai pistacchi, la ricerca ha evidenziato che un consumo abituale di pistacchi determina una significativa riduzione della resistenza all’insulina, con livelli di glicemia a digiuno sempre nella norma. Il vantaggio di questa particolare frutta secca è che, oltre ad essere buona, si presta a tanti utilizzi in cucina, dal più semplice come aggiungendo i pistacchi nelle insalate, o quando si procede a mantecare la pasta o il riso, al più complesso, come nei dolci, nelle focacce, nel pane stesso. Alla fine, basta averli sempre a diposizione ed utilizzarli nei modi che si preferiscono, anche sgranocchiandoli come gustoso spuntino.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: