Articolo Salute Sana alimentazione
Come sostituire il burro nelle ricette di tutti i giorni freccevenerdì 26 febbraio 2016      


Come sostituire il burro nelle ricette di tutti i giorni, in modo da utilizzare delle alternative valide sia per i soggetti che seguono una dieta vegana, sia per coloro che devono tenere sotto controllo il colesterolo. Il burro è un alimento di origine animale, e proprio per questo non dovrebbe essere utilizzato troppo spesso in cucina perché ricco di colesterolo. Infatti 100 grammi di burro contengono ben 81,11 grammi di grasso, per un apporto calorico addirittura di 717 Kcal, certamente non il massimo per chi ha problemi di colesterolo o per chi ha la necessità di seguire una dieta che lo aiuti a mantenersi in forma. Una alimentazione sana ed equilibrata è indispensabile per mantenersi in buona salute e anche in perfetta forma fisica, per cui sarebbe opportuno cercare delle valide alternative al burro. Vediamo quali.

L’alternativa più comune, quella più utilizzata in assoluto è l’olio extravergine di oliva, il buon olio della tradizione italiana, pilastro della dieta mediterranea che tutto il mondo ci invidia. Per quanto riguarda le quantità, 100 grammi di burro possono essere sostituiti con 80 grammi di olio extravergine, anche per la preparazione di dolci e non solo per alimenti salati, ma se si vuole qualcosa di ancora più leggero, è possibile utilizzare indifferentemente l’olio di mais o di riso, sempre che non li si utilizzai per le fritture.

In questo caso è decisamente consigliabile l’olio extravergine di oliva in quanto, contrariamente agli oli di semi, ha una temperatura di fumo, come suol dirsi, più elevata, nel senso che regge meglio e alte temperature, tipiche del processo di frittura, mentre gli oli di semi, a temperature più basse rispetto all'olio di oliva, subiscono delle trasformazioni chimiche rilasciando alcune sostanze tossiche per l’organismo. Purtroppo la maggior parte dei consumatori usa questi oli per friggere, un po’ perché ignora il problema, un po’ perché hanno un costo più abbordabile rispetto a quello dell’olio di oliva.

Altra alternativa al burro è la crema di sesamo, nota anche con il nome di tahin. Una crema molto semplice e gustosa, non facilissima da reperire in commercio, ma la buona notizia è che è possibile prepararsela anche da soli. Basta infatti tostare i semi di sesamo, ormai di facile reperibilità, in padella per qualche minuto, frullarli aggiungendo man mano dell’olio di oliva. Si otterrà così un composto omogeneo, una crema per condire insalate o mantecare altre pietanze.

Altra alternativa è la panna di soia, molto più leggera del burro.  Per sostituire 100 grammi di burro occorrono 125 grammi di panna di soia. Molto delicata, è l’ideale da utilizzare nella preparazione di dolci e biscotti. Ottimo anche lo yogurt di soia naturale, senza aggiunta quindi di frutta o altro. Molto delicato, è perfetto per la ricette dolci e assicura inoltre una maggiore morbidezza e delicatezza. Anche in questo caso, 100 grammi di burro vanno sostituiti con 125 grammi di yogurt di soia.

Infine, la crema di mandorle, che oltre tutto è ricca di straordinarie proprietà benefiche. La si trova regolarmente in commercio e anche in questo caso è possibile prepararsela in casa abbastanza facilmente. Basta infatti frullare le mandorle, aggiungendo man mano qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, fino ad ottenere una crema omogenea, da utilizzare per tutte le ricette dolci.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Panna cotta guarnita al cioccolato
Per prima cosa mettere a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce per farli ammorbidire. Nel frattempo mettere in un pentolino la panna, lo stecco ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

I cibi per non ammalarsi mai. Scopriamo quali sono - venerdì 24 ottobre 2014

I cibi per non ammalarsi mai, per poter contare su di una buona salute e, al tempo stesso, per poter puntare su di una più che buona aspettativa di vita. Ormai è chiaro a tutti che l’alimentazione è ciò che determina lo stato di salute di ciascuno ........

In semi oleosi, amici della salute: proprietà e utilizzo nella dieta - venerdì 26 febbraio 2016

In semi oleosi, amici della salute, davvero preziosi per mantenersi in buona salute, perché dotati di straordinarie proprietà che ci aiutano a restare sempre in forma. Rappresentano un modo eccellente per difendersi da tanti malanni e patologie ........

Più frutta fresca vuol dire minor rischio di infarto e ictus - venerdì 8 aprile 2016

Più frutta fresca equivale ad un minor rischio di infarto e ictus. Lo dimostra uno studio condotto dall’Università di Oxford in collaborazione con l’Accademia Cinese delle Scienze Mediche. Lo studio in questione ha coinvolto circa 500mila persone ........

Additivi alimentari, quali sono quelli cui fare molta attenzione - lunedì 7 aprile 2014

Additivi alimentari, ve ne sono alcuni, anzi una buona fetta, che qualche perplessità la suscitano, perché possono essere anche molto pericolosi per la salute. Quelli ammessi dalla legislazione europea sono più di 300, e per legge devono essere ........

Le uova, ecco perché fanno bene - venerdì 22 gennaio 2016

Le uova, contrariamente a quanto si è sempre saputo, non sono nemiche della salute, nel senso che non sono nemiche del cuore, anzi grazie alle sostanze in esse contenute, aiutano a proteggere l’intero sistema cardiovascolare. Nell’alimentazione ........



Ricetta del giorno
Lenticchie speziate all'indiana
Lavate le lenticchie e lasciatele scolare. Intanto in una padella mettete a rosolare la cipolla rossa, ben triturata, nell'olio e quando questa ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Come sostituire il burro nelle ricette di tutti i giorni freccevenerdì 26 febbraio 2016      

Come sostituire il burro nelle ricette di tutti i giorni, in modo da utilizzare delle alternative valide sia per i soggetti che seguono una dieta vegana, sia per coloro che devono tenere sotto controllo il colesterolo. Il burro è un alimento di origine animale, e proprio per questo non dovrebbe essere utilizzato troppo spesso in cucina perché ricco di colesterolo. Infatti 100 grammi di burro contengono ben 81,11 grammi di grasso, per un apporto calorico addirittura di 717 Kcal, certamente non il massimo per chi ha problemi di colesterolo o per chi ha la necessità di seguire una dieta che lo aiuti a mantenersi in forma. Una alimentazione sana ed equilibrata è indispensabile per mantenersi in buona salute e anche in perfetta forma fisica, per cui sarebbe opportuno cercare delle valide alternative al burro. Vediamo quali.

L’alternativa più comune, quella più utilizzata in assoluto è l’olio extravergine di oliva, il buon olio della tradizione italiana, pilastro della dieta mediterranea che tutto il mondo ci invidia. Per quanto riguarda le quantità, 100 grammi di burro possono essere sostituiti con 80 grammi di olio extravergine, anche per la preparazione di dolci e non solo per alimenti salati, ma se si vuole qualcosa di ancora più leggero, è possibile utilizzare indifferentemente l’olio di mais o di riso, sempre che non li si utilizzai per le fritture.

In questo caso è decisamente consigliabile l’olio extravergine di oliva in quanto, contrariamente agli oli di semi, ha una temperatura di fumo, come suol dirsi, più elevata, nel senso che regge meglio e alte temperature, tipiche del processo di frittura, mentre gli oli di semi, a temperature più basse rispetto all'olio di oliva, subiscono delle trasformazioni chimiche rilasciando alcune sostanze tossiche per l’organismo. Purtroppo la maggior parte dei consumatori usa questi oli per friggere, un po’ perché ignora il problema, un po’ perché hanno un costo più abbordabile rispetto a quello dell’olio di oliva.

Altra alternativa al burro è la crema di sesamo, nota anche con il nome di tahin. Una crema molto semplice e gustosa, non facilissima da reperire in commercio, ma la buona notizia è che è possibile prepararsela anche da soli. Basta infatti tostare i semi di sesamo, ormai di facile reperibilità, in padella per qualche minuto, frullarli aggiungendo man mano dell’olio di oliva. Si otterrà così un composto omogeneo, una crema per condire insalate o mantecare altre pietanze.

Altra alternativa è la panna di soia, molto più leggera del burro.  Per sostituire 100 grammi di burro occorrono 125 grammi di panna di soia. Molto delicata, è l’ideale da utilizzare nella preparazione di dolci e biscotti. Ottimo anche lo yogurt di soia naturale, senza aggiunta quindi di frutta o altro. Molto delicato, è perfetto per la ricette dolci e assicura inoltre una maggiore morbidezza e delicatezza. Anche in questo caso, 100 grammi di burro vanno sostituiti con 125 grammi di yogurt di soia.

Infine, la crema di mandorle, che oltre tutto è ricca di straordinarie proprietà benefiche. La si trova regolarmente in commercio e anche in questo caso è possibile prepararsela in casa abbastanza facilmente. Basta infatti frullare le mandorle, aggiungendo man mano qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, fino ad ottenere una crema omogenea, da utilizzare per tutte le ricette dolci.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: