Articolo Fai da te Soluzioni facili
Le zanzariere, efficaci e semplici da montare freccegiovedì 31 luglio 2014      


Le zanzariere, efficaci e semplici da montare, sono una protezione eccellente contro le zanzare che in molti periodi dell’anno, complici anche le mutazioni climatiche che rendono i climi sempre più adatti alla loro sopravvivenza e proliferazione,  invadono le nostre case e non fanno dormire sonni  tranquilli. Un tempo, in Italia, come del resto nella maggior parte dei paesi europei, erano presenti soprattutto le zanzare comuni, quelle che solitamente erano attive nelle ore notturne, per cui era in un certo senso più facile difendersi dai loro attacchi. Da alcuni anni, poi, alle zanzare comuni si sono aggiunte le zanzare tigre, arrivate in Italia, specificatamente nel porto di Genova, come clandestine a bordo delle navi che trasportano pneumatici. L’acqua che si raccoglieva al loro interno era il posto ideale per la loro proliferazione e, da Genova, si sono poi diffuse nel resto del paese e anche in Europa.

Le zanzare tigre, contrariamente alle nostrane, diciamo così, sono particolarmente attive di giorno, per cui ormai non c’è più pace per coloro che sono oggetto delle loro attenzioni, anche se poi vi sono persone più fortunate che invece non vengono nemmeno prese in considerazione dalle zanzare. Questi insetti sono attratti dall’odore della pelle e sembra che coloro che non rappresentano un terreno di conquista per le zanzare, abbiano un odore a loro non gradito. Buon per loro, anche se può sempre capitare che una zanzara distratta o assonnata  non faccia caso all’odore differente e approfitti comunque della situazione.

Ecco quindi che le zanzariere, come forma di protezione passiva, possono risolvere gran parte delle situazioni, almeno possono limitare significativamente l’accesso delle zanzare all’interno delle abitazioni. Per quando invece si soggiorna all’aperto, si dovrà ricorrere a qualche altro deterrente e, per fortuna, ne esistono di diversi tipi, tutti variamente efficaci. Di zanzariere ne esistono diverse, tutte più o meno in grado di risolvere il problema, l’importante è che ci si ricordi di tenerle sempre chiuse così da evitare, o al limite, limitare al massimo l’invasione. Vi sono le zanzariere fisse e quelle scorrevoli, che poi sono le più efficaci, anche se di costo decisamente più impegnativo. Ma vediamo pregi e difetti e come montarle.

La più semplice in assoluto, anche se efficace solo in determinate ore della giornata, sono quelle rappresentate da una semplice reticella, per lo più in fibra di vetro, da applicare alle persiane napoletane con un filo di silicone trasparente. Per svolgere la loro funzione è evidente che le persiane devono essere chiuse, per cui svolgono la loro funzione solo nelle ore notturne, e non di giorno contro le zanzare tigre. Il loro costo è davvero irrisorio, e si montano  in pochi minuti. Basta tagliarle a misura e fissarle con un filo di silicone su cui passare il dito, così da farle aderire alla perfezione.

Vi sono poi quelle fisse, da montare in presenza delle tapparelle, perché queste ultime vengono aperte dall’interno, quindi le zanzariere non rappresentano un ostacolo. Anche in questo caso, con un po’ di silicone si risolve il problema. La soluzione migliore è comunque rappresentata dalle zanzariere avvolgibili, dall’alto in basso o anche orizzontalmente, solo che il loro costo è decisamente maggiore e richiedono un po’ di lavoro in più per il loro montaggio. Sono solitamente in alluminio, in versione bronzo o laccata, reperibili in una vasta gamma di misure, per cui non sarà difficile trovare quella più adatta alle esigenze di ciascuno. In presenza di dimensioni particolari, sono disponibili anche zanzariere adattabili  per cui basta tagliare i profili orizzontali e  verticali alla lunghezza desiderata con una piccola sega da metalli. La zanzariera deve essere posizionata nello spessore della spallina della finestra, esattamente tra finestra e persiana, o avvolgibile. Ma vediamo come procedere.

Realizzare sulle spalline in muratura, o in metallo o in marmo, delle finestre 2 fori, inserire i tasselli e fermare le piastrine terminali del profilo superiore con le viti. Prima di bloccare definitivamente le guide laterali, controllare con la livella la loro perfetta verticalità. Dopo essersi assicurati che la posizione delle aste laterali è quella giusta, con il cacciavite bloccare le viti all’interno della scanalatura in cui scorre il bordo laterale della rete della zanzariera. Infine, fissare la zanzariera, assicurandosi che i meccanismi di arresto (in alcune presenti soltanto nella parte bassa, in altre anche a metà) siano perfettamente funzionanti.

Una buona soluzione potrebbe essere rappresentata, in presenza delle persiane alla napoletana, dell’abbinamento della zanzariera da applicare alla persiana stessa con quella avvolgibile. Una doppia protezione non potrà che essere ben accetta, tranne che dalle zanzare.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Insalata greca
Lavare accuratamente e poi tagliare il cetriolo e i pomodori maturi a pezzi grossi, che è poi il segreto di una buona insalata greca. Tagliare le due ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Le zanzariere, efficaci e semplici da montare - giovedì 31 luglio 2014

Le zanzariere, efficaci e semplici da montare, sono una protezione eccellente contro le zanzare che in molti periodi dell’anno, complici anche le mutazioni climatiche che rendono i climi sempre più adatti alla loro sopravvivenza e proliferazione,  ........

Come realizzare una lanterna di terracotta - lunedì 19 maggio 2014
Se si vuole creare un'atmosfera particolare e suggestive senza spendere troppo denaro, si potrebbero creare delle lanterne di terracotta, che senza farci spendere troppo potrebbero risolvere il problema dell'atmosfera. In questa breve ........

Last Minute, Last Day: regali di Natale al traguardo. Idee salva tempo - lunedì 23 dicembre 2013
Mancano poche ore e finalmente sarà Natale. Ciò non toglie che c’è qualcuno ancora che si dimena frettolosamente tra il traffico cittadino per l’acquisto last minute, per il pensiero dell’ultimo giorno: magari per la vecchia zia su cui siamo stati ........

Scarichi e lavandini otturati, ecco come liberarli - martedì 12 novembre 2013

Lo scarico del lavandino o del lavello si è otturato o è talmente ostruito da non far defluire l’acqua rapidamente? Nessuna paura, le soluzioni  esistono e sono alla portata di tutti, senza quindi doversi rivolgere all’idraulico per  ........

Come allontanare mosche e zanzare - mercoledì 3 settembre 2014
Mosche e zanzare, fastidiose sempre, ma in particolar modo nella bella stagione. L'estate ognuno di noi ha il piacere di gustare un buon gelato passeggiando all'aperto o di mangiare nel proprio giardino godendo della gradevole brezza estiva, ma ........



Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....



 articolo Fai da te Soluzioni facili
Le zanzariere, efficaci e semplici da montare freccegiovedì 31 luglio 2014      

Le zanzariere, efficaci e semplici da montare, sono una protezione eccellente contro le zanzare che in molti periodi dell’anno, complici anche le mutazioni climatiche che rendono i climi sempre più adatti alla loro sopravvivenza e proliferazione,  invadono le nostre case e non fanno dormire sonni  tranquilli. Un tempo, in Italia, come del resto nella maggior parte dei paesi europei, erano presenti soprattutto le zanzare comuni, quelle che solitamente erano attive nelle ore notturne, per cui era in un certo senso più facile difendersi dai loro attacchi. Da alcuni anni, poi, alle zanzare comuni si sono aggiunte le zanzare tigre, arrivate in Italia, specificatamente nel porto di Genova, come clandestine a bordo delle navi che trasportano pneumatici. L’acqua che si raccoglieva al loro interno era il posto ideale per la loro proliferazione e, da Genova, si sono poi diffuse nel resto del paese e anche in Europa.

Le zanzare tigre, contrariamente alle nostrane, diciamo così, sono particolarmente attive di giorno, per cui ormai non c’è più pace per coloro che sono oggetto delle loro attenzioni, anche se poi vi sono persone più fortunate che invece non vengono nemmeno prese in considerazione dalle zanzare. Questi insetti sono attratti dall’odore della pelle e sembra che coloro che non rappresentano un terreno di conquista per le zanzare, abbiano un odore a loro non gradito. Buon per loro, anche se può sempre capitare che una zanzara distratta o assonnata  non faccia caso all’odore differente e approfitti comunque della situazione.

Ecco quindi che le zanzariere, come forma di protezione passiva, possono risolvere gran parte delle situazioni, almeno possono limitare significativamente l’accesso delle zanzare all’interno delle abitazioni. Per quando invece si soggiorna all’aperto, si dovrà ricorrere a qualche altro deterrente e, per fortuna, ne esistono di diversi tipi, tutti variamente efficaci. Di zanzariere ne esistono diverse, tutte più o meno in grado di risolvere il problema, l’importante è che ci si ricordi di tenerle sempre chiuse così da evitare, o al limite, limitare al massimo l’invasione. Vi sono le zanzariere fisse e quelle scorrevoli, che poi sono le più efficaci, anche se di costo decisamente più impegnativo. Ma vediamo pregi e difetti e come montarle.

La più semplice in assoluto, anche se efficace solo in determinate ore della giornata, sono quelle rappresentate da una semplice reticella, per lo più in fibra di vetro, da applicare alle persiane napoletane con un filo di silicone trasparente. Per svolgere la loro funzione è evidente che le persiane devono essere chiuse, per cui svolgono la loro funzione solo nelle ore notturne, e non di giorno contro le zanzare tigre. Il loro costo è davvero irrisorio, e si montano  in pochi minuti. Basta tagliarle a misura e fissarle con un filo di silicone su cui passare il dito, così da farle aderire alla perfezione.

Vi sono poi quelle fisse, da montare in presenza delle tapparelle, perché queste ultime vengono aperte dall’interno, quindi le zanzariere non rappresentano un ostacolo. Anche in questo caso, con un po’ di silicone si risolve il problema. La soluzione migliore è comunque rappresentata dalle zanzariere avvolgibili, dall’alto in basso o anche orizzontalmente, solo che il loro costo è decisamente maggiore e richiedono un po’ di lavoro in più per il loro montaggio. Sono solitamente in alluminio, in versione bronzo o laccata, reperibili in una vasta gamma di misure, per cui non sarà difficile trovare quella più adatta alle esigenze di ciascuno. In presenza di dimensioni particolari, sono disponibili anche zanzariere adattabili  per cui basta tagliare i profili orizzontali e  verticali alla lunghezza desiderata con una piccola sega da metalli. La zanzariera deve essere posizionata nello spessore della spallina della finestra, esattamente tra finestra e persiana, o avvolgibile. Ma vediamo come procedere.

Realizzare sulle spalline in muratura, o in metallo o in marmo, delle finestre 2 fori, inserire i tasselli e fermare le piastrine terminali del profilo superiore con le viti. Prima di bloccare definitivamente le guide laterali, controllare con la livella la loro perfetta verticalità. Dopo essersi assicurati che la posizione delle aste laterali è quella giusta, con il cacciavite bloccare le viti all’interno della scanalatura in cui scorre il bordo laterale della rete della zanzariera. Infine, fissare la zanzariera, assicurandosi che i meccanismi di arresto (in alcune presenti soltanto nella parte bassa, in altre anche a metà) siano perfettamente funzionanti.

Una buona soluzione potrebbe essere rappresentata, in presenza delle persiane alla napoletana, dell’abbinamento della zanzariera da applicare alla persiana stessa con quella avvolgibile. Una doppia protezione non potrà che essere ben accetta, tranne che dalle zanzare.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: