Articolo Salute Sana alimentazione
Proteine, gli alimenti che ne contengono di più freccelunedì 28 aprile 2014      


Le proteine, il carburante per l’organismo, essenziali per la sua salute e il suo corretto funzionamento. Senza le proteine i muscoli, così come i vari dipartimenti dell’organismo, non sarebbero in grado di svolgere appieno le loro funzioni. Il fabbisogno quotidiano di proteine è, per le donne di 44 grammi, mentre per gli uomini di 56 grammi, per cui è necessario scegliere gli alimenti giusti in modo da assumere tutto ciò che occorre al buon funzionamento dell’organismo nel suo insieme. Ovviamente, questo vuol dire anche che il sistema immunitario sarà in grado di svolgere il suo lavoro nel migliore de modi, quindi di essere sempre pronto ad intervenire in caso di infezioni o di altra patologia, condizione che quindi non deve essere sottovalutata.

Ricorrere a diete  particolari, come le diete iperproteiche, per cercare di assumere le proteine necessarie, è decisamente una esagerazione, è addirittura un errore da evitare, in quanto queste diete possono essere pericolose in particolar modo nel lungo periodo, mentre invece basterebbe conoscere quali sono gli alimenti che contengono più proteine per inserirli nella dieta senza per questo doverla stravolgere. Le proteine sono presenti sia in alimenti di origine vegetale che in quelli di origine animale, queste ultime dette anche proteine nobili, riferito in particolar modo alle proteine della carne. I vegetariani, quindi, possono stare tranquilli perché anche il mondo vegetale è una fonte significativa di proteine, del tutto equivalenti a quelle di origine animale, per cui possono tranquillamente coprire il fabbisogno giornaliero senza problemi.

Vediamo ora quali sono gli alimenti più ricchi di proteine, prendendo in considerazione 100 grammi di prodotto per ciascun alimento indicato:

  • Uova, una fonte completa di proteine, in quanto contengono anche vitamina E e aminoacidi essenziali. Un uovo intero contiene 6-7 grammi di proteine, tuttavia è consigliabile consumare solo l’albume che rappresenta la fonte primaria, in quanto il tuorlo, ovvero il rosso dell’uovo, è anche ricco di colesterolo;
  • Latte e derivati: un litro di latte contiene 30 grammi di proteine, mentre il parmigiano 41 grammi di proteine, formaggio svizzero, romano e mozzarella 30 grammi;
  • carne rossa, tagli magri, 36 grammi di proteine;
  • pollo e tacchino, migliori in quanto meno grassi della carne rossa, 25 grammi di proteine;
  • carne di maiale, i tagli magri, 25 grammi di proteine;
  • pesce, ricco anche di acidi grassi, altra eccellente fonte di proteine. Il tonno 30 grammi, salmone 27 grammi, una scatoletta di tonno senz’olio 40 grammi;
  • frutta secca, eccellente perché ricca anche di acidi grassi, 23 grammi;
  • legumi, in particolare fagioli e lenticchie, 30 grammi di proteine, una fonte eccellente perché anche a basso costo. Del resto i fagioli venivano anche definiti la carne dei poveri;
  • zucca e semi di zucca, 33 grammi di proteine, al pari dei semi di anguria;
  • siero di latte, eccellente in quanto contiene anche peptidi e aminoacidi essenziali. Un misurino di prodotto contiene 25-30 grammi di proteine;
  • tofu, eccellente anche quindi per i vegani, contiene 18 grammi di proteine.

Per quanto riguarda la carne, fonte delle così dette proteine nobili, il suo consumo dovrebbe essere molto limitato, non più di 4-5 volte al mese, come del resto raccomanda la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, in quanto la carne rappresenta un serio rischio cancerogeno, e questo a prescindere dal fatto che si tratti di carne rossa o bianca, non fa nessuna differenza.  Nell’alimentazione  spesso si eccede nell’assunzione di proteine, e questo è un errore perché si potrebbero arrecare seri danni alla salute, per cui è bene mantenersi nei limiti del fabbisogno giornaliero.

Contrariamente a quanto si possa credere, le proteine sono importanti soprattutto per le persone avanti negli anni, per una corretta conservazione della massa muscolare che con l’età tende a ridursi, mettendo quindi a rischio di cadute e di altri acciacchi che un fisico debilitato potrebbe determinare. È importante bilanciare le proteine, sempre mantenendosi nei limiti e, semmai, sforandole solo di pochi grammi, senza quindi strafare, perché ogni eccesso è sempre foriero di qualche guaio.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Scorze di limone caramellate
Lavare accuratamente i limoni in modo da liberarli da eventuali tracce di pesticidi o altre sostanze chimiche. Pelare i limoni in modo che la scorza sia ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Sono cancerogeni, eppure si mangiano quasi tutti i giorni - martedì 15 dicembre 2015

Sono cancerogeni, eppure si mangiano quasi tutti i giorni, trascurando quella che è una delle strategie migliori per cercare di ridurre al minimo il rischio cancro: la prevenzione. A parte il fumo, su cui si ha il pieno controllo, e le condizioni ........

Insalate in busta, quanto sono sicure? - mercoledì 2 ottobre 2013
A volte dopo aver acquistato l’insalata in busta ci si chiede quanto sia effettivamente sicura. Succede che non sai cosa preparare, hai fretta, sei stanca e anche un piatto d’insalata rischia di sembrare un’impresa un po’ troppo impegnativa. ........

Il riso integrale, decisamente meglio del riso bianco - venerdì 18 marzo 2016

Il riso integrale, decisamente meglio del riso bianco, proprio perché durante la lavorazione cui viene sottoposto il riso per ottenere quello bianco, si perdono la maggior parte delle sostanze nutritive utili all’organismo. Il suo solo vantaggio ........

La frutta secca, l’elisir di lunga vita - venerdì 4 marzo 2016

La frutta secca, l’elisir di lunga vita, il modo migliore per vivere a lungo e in buona salute è non farla mai mancare in tavola, ovviamente senza esagerare. Protegge il cuore, fa bene a tutti, previene una gran quantità di malattie, anche ........

Colesterolo, gli alimenti che aiutano a tenerlo sotto controllo - mercoledì 11 giugno 2014

Il colesterolo, il principale nemico delle arterie e, quindi, del cuore. Per tenerlo sotto controllo si è spesso costretti a fare dei sacrifici alimentari e, inoltre, ad assumere un farmaco specifico, le statine,  che tuttavia hanno come ........



Ricetta del giorno
Torta di pere caramellate
Sbucciare le pere, tagliarle a metà e togliere il torsolo, quindi tagliarle a fette piuttosto spesse e bagnarle con il limone. Nel frattempo accendere ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Proteine, gli alimenti che ne contengono di più freccelunedì 28 aprile 2014      

Le proteine, il carburante per l’organismo, essenziali per la sua salute e il suo corretto funzionamento. Senza le proteine i muscoli, così come i vari dipartimenti dell’organismo, non sarebbero in grado di svolgere appieno le loro funzioni. Il fabbisogno quotidiano di proteine è, per le donne di 44 grammi, mentre per gli uomini di 56 grammi, per cui è necessario scegliere gli alimenti giusti in modo da assumere tutto ciò che occorre al buon funzionamento dell’organismo nel suo insieme. Ovviamente, questo vuol dire anche che il sistema immunitario sarà in grado di svolgere il suo lavoro nel migliore de modi, quindi di essere sempre pronto ad intervenire in caso di infezioni o di altra patologia, condizione che quindi non deve essere sottovalutata.

Ricorrere a diete  particolari, come le diete iperproteiche, per cercare di assumere le proteine necessarie, è decisamente una esagerazione, è addirittura un errore da evitare, in quanto queste diete possono essere pericolose in particolar modo nel lungo periodo, mentre invece basterebbe conoscere quali sono gli alimenti che contengono più proteine per inserirli nella dieta senza per questo doverla stravolgere. Le proteine sono presenti sia in alimenti di origine vegetale che in quelli di origine animale, queste ultime dette anche proteine nobili, riferito in particolar modo alle proteine della carne. I vegetariani, quindi, possono stare tranquilli perché anche il mondo vegetale è una fonte significativa di proteine, del tutto equivalenti a quelle di origine animale, per cui possono tranquillamente coprire il fabbisogno giornaliero senza problemi.

Vediamo ora quali sono gli alimenti più ricchi di proteine, prendendo in considerazione 100 grammi di prodotto per ciascun alimento indicato:

  • Uova, una fonte completa di proteine, in quanto contengono anche vitamina E e aminoacidi essenziali. Un uovo intero contiene 6-7 grammi di proteine, tuttavia è consigliabile consumare solo l’albume che rappresenta la fonte primaria, in quanto il tuorlo, ovvero il rosso dell’uovo, è anche ricco di colesterolo;
  • Latte e derivati: un litro di latte contiene 30 grammi di proteine, mentre il parmigiano 41 grammi di proteine, formaggio svizzero, romano e mozzarella 30 grammi;
  • carne rossa, tagli magri, 36 grammi di proteine;
  • pollo e tacchino, migliori in quanto meno grassi della carne rossa, 25 grammi di proteine;
  • carne di maiale, i tagli magri, 25 grammi di proteine;
  • pesce, ricco anche di acidi grassi, altra eccellente fonte di proteine. Il tonno 30 grammi, salmone 27 grammi, una scatoletta di tonno senz’olio 40 grammi;
  • frutta secca, eccellente perché ricca anche di acidi grassi, 23 grammi;
  • legumi, in particolare fagioli e lenticchie, 30 grammi di proteine, una fonte eccellente perché anche a basso costo. Del resto i fagioli venivano anche definiti la carne dei poveri;
  • zucca e semi di zucca, 33 grammi di proteine, al pari dei semi di anguria;
  • siero di latte, eccellente in quanto contiene anche peptidi e aminoacidi essenziali. Un misurino di prodotto contiene 25-30 grammi di proteine;
  • tofu, eccellente anche quindi per i vegani, contiene 18 grammi di proteine.

Per quanto riguarda la carne, fonte delle così dette proteine nobili, il suo consumo dovrebbe essere molto limitato, non più di 4-5 volte al mese, come del resto raccomanda la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, in quanto la carne rappresenta un serio rischio cancerogeno, e questo a prescindere dal fatto che si tratti di carne rossa o bianca, non fa nessuna differenza.  Nell’alimentazione  spesso si eccede nell’assunzione di proteine, e questo è un errore perché si potrebbero arrecare seri danni alla salute, per cui è bene mantenersi nei limiti del fabbisogno giornaliero.

Contrariamente a quanto si possa credere, le proteine sono importanti soprattutto per le persone avanti negli anni, per una corretta conservazione della massa muscolare che con l’età tende a ridursi, mettendo quindi a rischio di cadute e di altri acciacchi che un fisico debilitato potrebbe determinare. È importante bilanciare le proteine, sempre mantenendosi nei limiti e, semmai, sforandole solo di pochi grammi, senza quindi strafare, perché ogni eccesso è sempre foriero di qualche guaio.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: