Articolo Salute Sana alimentazione
Dieta vegetariana, amica della pressione arteriosa freccegiovedì 3 aprile 2014      


La dieta vegetariana è amica della pressione arteriosa, riesce egregiamente a tenere a bada l’ipertensione, un problema serio di cui soffre una buona percentuale di persone, rischio niente affatto trascurabile per infarto e ictus. Quindi, chi è sempre alle prese con apparecchio per misurare la pressione, farmaco per tenerlo a bada e altro ancora, per rimettere le cose a posto dovrebbe  limitare al massimo, meglio se eliminare, la carne e sostituirla con alimenti vegetali che, se scelti con cura, sono in grado di assicurare le stesse sostanze necessarie al buon funzionamento dell’organismo.

Lo dice una ricerca condotta da alcuni ricercatori giapponesi in collaborazione con il Physicans Committee for Responsible Medicine di Washington, ricerca che ha preso in esame i risultati di studi precedenti che coinvolgevano oltre 21.000 partecipanti, una base di osservazione di tutto rispetto e quindi più che attendibile. Secondo i risultati presi in considerazione, i soggetti vegetariani mostravano valori medi di pressione diastolica e sistolica significativamente inferiori rispetto ai loro colleghi onnivori, ovvero a quelli che nella loro dieta inserivano anche la carne. Quindi, secondo gli autori della ricerca, una dieta vegetariana è in grado di abbassare la pressione sanguigna in maniera molto efficace, e questo a tutto vantaggio del sistema cardiocircolatorio.

Gli alimenti vegetali sono molto ricchi di fibre e, allo stesso tempo, poveri di grassi. Inoltre hanno un indice glicemico molto basso, e questo contribuisce ad allontanare il rischio diabete, una  patologia che sta diventando sempre più frequente, con tutti i rischi per la salute che questo comporta. Sostituire la carne con gli alimenti vegetali  non è un grosso problema, visto molti di questi, in particolare i legumi, sono ricchi di proteine che possono rimpiazzare egregiamente quelle della carne. Inoltre, per l’alto contenuto di fibre, consentono di tenere sotto controllo il peso, abbassare i livelli di colesterolo e glicemia e, sono per lo più a basso contenuto di sodio e ricchi di potassio, sostanza che  abbassa la pressione sanguigna.  Senza poi contare che la maggior parte dei vegetali sono ricchi di antinfiammatori naturali e, quel che più conta, di antiossidanti, in grado quindi di contrastare efficacemente i radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare e quindi di numerose patologie.

Infine, e questo è un dato da tener presente, eliminando la carne dall’alimentazione, i vantaggi per il pianeta sarebbero a dir poco eccezionali, in quanto si ridurrebbero significativamente le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, con conseguente significativa riduzione dell’effetto serra, i cui effetti negativi sulle modificazioni climatiche le stiamo sperimentando un po’ tutti.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Erba cipollina, proprietà e benefici - venerdì 10 novembre 2017

Erba cipollina, proprietà e benefici di questa simpatica pianta medicinale e aromatica, largamente utilizzata in cucina, ma anche dotata di non poche virtù amiche della salute. Di questa pianta si utilizzano le foglie, sia fresche che essiccate, ........

Friggere con l’Olio di semi è pericoloso, accresce il rischio Cancro e Alzheimer - lunedì 16 novembre 2015

Friggere con l’Olio di semi è pericoloso, accresce il rischio Cancro e Alzheimer. È il risultato di una ricerca della De Montofrt University di Leicester, una ricerca della durata di 20 anni che ha coinvolto diverse centinaia di migliaia ........

Come prevenire il tumore alla prostata grazie alla sana alimentazione - lunedì 2 dicembre 2013
Sembra fantascienza ma in realtà diversi tumori vengono generati da ciò che mangiamo e dal tipo di nutrizione, errata, che spesso abbiamo. Il tumore alla prostata, che purtroppo attacca gran parte degli uomini superati i 50 anni, non è da meno, ........

I vegetali che proteggono dalle malattie - mercoledì 6 agosto 2014

I vegetali che proteggono dalle malattie grazie alle loro proprietà sono diversi, alcuni del tutto comuni, altri invece un po’ meno e quindi anche poco utilizzati. Conoscerli potrà essere utile, perché è ormai opinione comune del mondo scientifico, ........

L'allattamento artificiale - martedì 8 ottobre 2013
L’allattamento artificiale è spesso vissuto come una condanna, un ostacolo al contatto più intimo con il proprio bambino. Ne deriva il senso di inadeguatezza, la preoccupazione di non poter dare il meglio al proprio figlio, nonchè un vero e proprio ........



Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Dieta vegetariana, amica della pressione arteriosa freccegiovedì 3 aprile 2014      

La dieta vegetariana è amica della pressione arteriosa, riesce egregiamente a tenere a bada l’ipertensione, un problema serio di cui soffre una buona percentuale di persone, rischio niente affatto trascurabile per infarto e ictus. Quindi, chi è sempre alle prese con apparecchio per misurare la pressione, farmaco per tenerlo a bada e altro ancora, per rimettere le cose a posto dovrebbe  limitare al massimo, meglio se eliminare, la carne e sostituirla con alimenti vegetali che, se scelti con cura, sono in grado di assicurare le stesse sostanze necessarie al buon funzionamento dell’organismo.

Lo dice una ricerca condotta da alcuni ricercatori giapponesi in collaborazione con il Physicans Committee for Responsible Medicine di Washington, ricerca che ha preso in esame i risultati di studi precedenti che coinvolgevano oltre 21.000 partecipanti, una base di osservazione di tutto rispetto e quindi più che attendibile. Secondo i risultati presi in considerazione, i soggetti vegetariani mostravano valori medi di pressione diastolica e sistolica significativamente inferiori rispetto ai loro colleghi onnivori, ovvero a quelli che nella loro dieta inserivano anche la carne. Quindi, secondo gli autori della ricerca, una dieta vegetariana è in grado di abbassare la pressione sanguigna in maniera molto efficace, e questo a tutto vantaggio del sistema cardiocircolatorio.

Gli alimenti vegetali sono molto ricchi di fibre e, allo stesso tempo, poveri di grassi. Inoltre hanno un indice glicemico molto basso, e questo contribuisce ad allontanare il rischio diabete, una  patologia che sta diventando sempre più frequente, con tutti i rischi per la salute che questo comporta. Sostituire la carne con gli alimenti vegetali  non è un grosso problema, visto molti di questi, in particolare i legumi, sono ricchi di proteine che possono rimpiazzare egregiamente quelle della carne. Inoltre, per l’alto contenuto di fibre, consentono di tenere sotto controllo il peso, abbassare i livelli di colesterolo e glicemia e, sono per lo più a basso contenuto di sodio e ricchi di potassio, sostanza che  abbassa la pressione sanguigna.  Senza poi contare che la maggior parte dei vegetali sono ricchi di antinfiammatori naturali e, quel che più conta, di antiossidanti, in grado quindi di contrastare efficacemente i radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare e quindi di numerose patologie.

Infine, e questo è un dato da tener presente, eliminando la carne dall’alimentazione, i vantaggi per il pianeta sarebbero a dir poco eccezionali, in quanto si ridurrebbero significativamente le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, con conseguente significativa riduzione dell’effetto serra, i cui effetti negativi sulle modificazioni climatiche le stiamo sperimentando un po’ tutti.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: