Articolo Grandi elettrodomestici Frigoriferi
Cambiare il frigorifero: come scegliere risparmiando freccemercoledì 30 novembre 2011      


Quando è necessario cambiare il frigorifero, è bene recarsi presso un grande distributore dove sicuramente sarà più facile trovare una vasta gamma di prodotti in esposizione. I tanti prodotti offerti petrebbero, da un lato, complicare la scelta in quanto si potrebbero avere più facilmente dei dubbi su cosa alla fine scegliere, ma dall'altro si ha l'indubbio vantaggio di poter fare una scelta oculata e ragionata.
Partiamo dalla considerazione che il frigorifero ha una vita media di una decina d'anni, non perchè dopo tale perido smette di funzionare, ma semplicemente perchè, un lasso di tempo così lungo, in un settore dove l'innovazione tecnologica è rapida, rende obsoleto il proprio elettrodomestico in men che non si dica.

E allora, si potrebbe dire, chi ce lo fa fare di affrontare una spesa comunque non da poco, quando si potrebbe continuare a convivere felicemente con il proprio elettrodomestico ancora per diversi anni.
In effetti questa sarebbe la scelta peggiore in quanto, almeno per quanto riguarda il frigorifero, la innovazione più frequente è quella che riguarda il consumo energetico e quindi il risparmio. Avere, oggi, un frigorifero di 20 anni, anche se perfettamente funzionante, significa spendere in energia elettrica almeno una cifra 5 volte maggiore. Si consideri inoltre che, un frigo di 20 anni e dotato di congelatore, era solitamente equipaggiato con due motori, per cui il consumo energetico era veramente eccessivo, rispetto ai moderni dotati di un solo motore che quindi assicura un risparmio notevole.Tanto per fare un esempio, un frigorigero datato di classe G, consumerebbe in un anno almeno 100 € di energia, a fronte di circa 20-25 € di consumo di un frigorifero di classe A++.

E non è tutto. Anche la gestione del freddo è differente, per cui in un frogorifero moderno, per esempio, non è necesario procedere allo sbrinamento periodico, cosa indispensabiole per i vecchi frigoriferi e, ancora, i moderni sono ventilati, per cui difficilmente vi saranno zone dove la conservazione degli alimenti è migliore rispetto ad altre e, ancora, i nuovo sono pr lop più dotati della funzione no-frost. Insomma, un frigorifero di ultima generazione offre tutta una serie di vantaggi che vanno dal risparmio in bolletta a quello nella spesa per l'acquisto degli alimenti, visto che non si correrà il rischio di buttare nulla.
Di conseguenza, il momento migliore per procedere all'acquisto è quando, pur disponendo di un lelettrodomestico funzionante, è diventato troppo obsoleto sotto diversi aspetti.
La prima cosa da guardare è l'etichetta, che indica le caratteristiche del frigorifero, a partire dalla classe di appartenenza, le dimensioni, il consumo medio annuo e le caratteristioche tecniche.

Inutile, per esempio, scegliere il frigorifero dotato del dispensatore automatico dei cubetti di ghiaccio se poi se ne farà un uso giusto una tantum. Sarebbe dover affrontare una spesa in più del tutto inutile alle proprie esigenze, mentre senza quell'accessorio il risparmio è garantito. Bisogna partire dalla considerazione che l'acquisto deve ammortizzarsi da solo nel giro di 3-5 anni al massimo, questo grazie al risparmio sulla spesa energetica che si andrà ad ottenere rispetto a quanto costava mantenere il vecchio frigorifero. Quindi, nulla di sovradimensionato, ma il giusto. E per giusto si intende anche che l'aquisto va fatto considerando il numero dei componenti della famiglia nei siccessivi 10 anni, in linea di massima.

Una volta scelto il prodotto su misura per le proprie esigenze, dare una occhiata alle promozioni. Nei periodi di riduzione delle vendite, tutti i grandi distributori fanno delle offerte a rotazione su tutti i prodotti, almeno un paio di volte al mese, quindi è meglio aspettare una quindicina di giorni, per poter cogliere la giuta promozione, che assicurerebbe un ulteriore risparmio economico.
Siamo arrivati alla parte finale dell'acquisto. Ora bisogna portare il frigorifero nuovo a casa. Tutti, o per lo meno, quasi tutti i rivenditori, offrono anche la consegna a dmicilio, dal momento che si tratta di un grande elettrodomestico, ma sarebbe opportuno ricordarsi di far inserire nella bolla di consegna, anche l'obbligo di ritiro del vecchipo apparecchio, altrimenti si dovrebbe provvedere in proprio allo smaltimento con un aggravio di costi non da poco.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Spaghettini con zucchine e pomodorini
Portare ad ebollizione in una pentola 3,5 litri d’acqua, salare con sale grosso, e lessare gli spaghettini per 8 minuti.
Nel frattempo, lavare ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Caratteristiche del nuovo frigorifero AEG Arctis - mercoledì 7 settembre 2011
Avete intenzione di acquistare un nuovo frigorifero ma non volete spendere un sacco di soldi con le grandi marche? Oggi abbiamo la proposta che fa al caso vostro: AEG Arctis. Si tratta di un elettrodomestico prodotto ........

Conservazione domestica dei cibi fra tecnologia, ecologia e ‘consigli della nonna’ - martedì 10 settembre 2013
Una corretta conservazione domestica oggi può avvalersi della tecnologia ed anche di alcuni intramontabili consigli che, per semplificare, chiameremo ‘della nonna’, arrivati a noi direttamente dalla sapienza di chi amministrava la spesa, la cucina ........

Cambiare il frigorifero: come scegliere risparmiando - mercoledì 30 novembre 2011

Quando è necessario cambiare il frigorifero, è bene recarsi presso un grande distributore dove sicuramente sarà più facile trovare una vasta gamma di prodotti in esposizione. I tanti prodotti offerti petrebbero, da un lato, complicare ........

Il futuro è in cucina. Ecco come gli elettrodomestici diventano intelligenti - giovedì 19 settembre 2013
Dal formo intelligente alla lavatrice portatile a ioni, gli elettrodomestici iniziano la loro corsa inarrestabile verso il futuro. La grande sfida, ma anche le aspettative maggiori, ruotano intorno ad una cucina che sia in linea con il mutato ........

Samsung: Frigorifero Side By Side - mercoledì 7 settembre 2011
Arredare casa è molto importante ma occorre scegliere anche gli elettrodomestici più all’avanguardia che permettano di ottenere il massimo confort ogni giorno. Da molti anni a questa parte il mondo degli elettrodomestici sta cambiando ........



Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....



 articolo Grandi elettrodomestici Frigoriferi
Cambiare il frigorifero: come scegliere risparmiando freccemercoledì 30 novembre 2011      

Quando è necessario cambiare il frigorifero, è bene recarsi presso un grande distributore dove sicuramente sarà più facile trovare una vasta gamma di prodotti in esposizione. I tanti prodotti offerti petrebbero, da un lato, complicare la scelta in quanto si potrebbero avere più facilmente dei dubbi su cosa alla fine scegliere, ma dall'altro si ha l'indubbio vantaggio di poter fare una scelta oculata e ragionata.
Partiamo dalla considerazione che il frigorifero ha una vita media di una decina d'anni, non perchè dopo tale perido smette di funzionare, ma semplicemente perchè, un lasso di tempo così lungo, in un settore dove l'innovazione tecnologica è rapida, rende obsoleto il proprio elettrodomestico in men che non si dica.

E allora, si potrebbe dire, chi ce lo fa fare di affrontare una spesa comunque non da poco, quando si potrebbe continuare a convivere felicemente con il proprio elettrodomestico ancora per diversi anni.
In effetti questa sarebbe la scelta peggiore in quanto, almeno per quanto riguarda il frigorifero, la innovazione più frequente è quella che riguarda il consumo energetico e quindi il risparmio. Avere, oggi, un frigorifero di 20 anni, anche se perfettamente funzionante, significa spendere in energia elettrica almeno una cifra 5 volte maggiore. Si consideri inoltre che, un frigo di 20 anni e dotato di congelatore, era solitamente equipaggiato con due motori, per cui il consumo energetico era veramente eccessivo, rispetto ai moderni dotati di un solo motore che quindi assicura un risparmio notevole.Tanto per fare un esempio, un frigorigero datato di classe G, consumerebbe in un anno almeno 100 € di energia, a fronte di circa 20-25 € di consumo di un frigorifero di classe A++.

E non è tutto. Anche la gestione del freddo è differente, per cui in un frogorifero moderno, per esempio, non è necesario procedere allo sbrinamento periodico, cosa indispensabiole per i vecchi frigoriferi e, ancora, i moderni sono ventilati, per cui difficilmente vi saranno zone dove la conservazione degli alimenti è migliore rispetto ad altre e, ancora, i nuovo sono pr lop più dotati della funzione no-frost. Insomma, un frigorifero di ultima generazione offre tutta una serie di vantaggi che vanno dal risparmio in bolletta a quello nella spesa per l'acquisto degli alimenti, visto che non si correrà il rischio di buttare nulla.
Di conseguenza, il momento migliore per procedere all'acquisto è quando, pur disponendo di un lelettrodomestico funzionante, è diventato troppo obsoleto sotto diversi aspetti.
La prima cosa da guardare è l'etichetta, che indica le caratteristiche del frigorifero, a partire dalla classe di appartenenza, le dimensioni, il consumo medio annuo e le caratteristioche tecniche.

Inutile, per esempio, scegliere il frigorifero dotato del dispensatore automatico dei cubetti di ghiaccio se poi se ne farà un uso giusto una tantum. Sarebbe dover affrontare una spesa in più del tutto inutile alle proprie esigenze, mentre senza quell'accessorio il risparmio è garantito. Bisogna partire dalla considerazione che l'acquisto deve ammortizzarsi da solo nel giro di 3-5 anni al massimo, questo grazie al risparmio sulla spesa energetica che si andrà ad ottenere rispetto a quanto costava mantenere il vecchio frigorifero. Quindi, nulla di sovradimensionato, ma il giusto. E per giusto si intende anche che l'aquisto va fatto considerando il numero dei componenti della famiglia nei siccessivi 10 anni, in linea di massima.

Una volta scelto il prodotto su misura per le proprie esigenze, dare una occhiata alle promozioni. Nei periodi di riduzione delle vendite, tutti i grandi distributori fanno delle offerte a rotazione su tutti i prodotti, almeno un paio di volte al mese, quindi è meglio aspettare una quindicina di giorni, per poter cogliere la giuta promozione, che assicurerebbe un ulteriore risparmio economico.
Siamo arrivati alla parte finale dell'acquisto. Ora bisogna portare il frigorifero nuovo a casa. Tutti, o per lo meno, quasi tutti i rivenditori, offrono anche la consegna a dmicilio, dal momento che si tratta di un grande elettrodomestico, ma sarebbe opportuno ricordarsi di far inserire nella bolla di consegna, anche l'obbligo di ritiro del vecchipo apparecchio, altrimenti si dovrebbe provvedere in proprio allo smaltimento con un aggravio di costi non da poco.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: