Articolo Muratura Impermeabilizzazione
Riparare la guaina bituminosa del tetto freccegiovedì 6 febbraio 2014      


Riparare la guaina bituminosa del tetto è una operazione che alcune volte richiede il ricorso a personale specializzato, perché anche un buon fai da te potrebbe non essere in grado di svolgere un lavoro di qualità. Dopo periodi di intense piogge, soprattutto poi se in seguito a lunghi periodi di tempo soleggiato, può capitare che la guaina bituminosa di copertura si fessuri e quindi consenta l’infiltrazione dell’acqua. Non è certamente divertente essere svegliato nel cuore della notte dalla goccia d’acqua che cade dal soffitto. Una eventualità del genere va affrontata  rapidamente, perché non è pensabile di lasciare che l’acqua continui ad infiltrarsi, causando anche una serie di danni non di poco conto.

La soluzione cui si ricorre di solito è quella di sostituire la guaina o di mettere la classica toppa la dove necessario, tuttavia, come detto in precedenza, potrebbe anche esser necessario ricorrere ad una ditta specializzata per  risolvere. Vi sono però anche delle soluzioni alternative, altrettanto efficaci, che oltre tutto possono essere adottate in totale autonomia senza dover ricorrere a personale esterno e quindi con un indubbio risparmio, cosa che di questi tempi è sempre bene accetta. Queste soluzioni poi, sono particolarmente adatte a risolvere problemi di infiltrazioni anche su superfici non piane, verticali o in pendenza,  come ad esempio una linea di impluvio tra due falde del tetto in laterizio, o come alla base di un comignolo, o ai lati di un abbaino.

Si tratta di guaine liquide speciali, o meglio, di un prodotto plastico liquido da applicare tranquillamente a pennello, a rullo o a spatola, prodotti che garantiscono una perfetta impermeabilizzazione e costituiscono una validissima alternativa alla classica guaina in rotoli, dal momento che sono altrettanto duraturi nel tempo. Esistono in varie colorazioni: dal classico nero, grigio, rosso, e verde, per cui si adattano perfettamente a tutte le esigenze. Basta solo un pennello o un rullo, o anche una spatola e tutto si risolve n pochi minuti.

La sola limitazione è data dal fatto che vanno applicati su superficie perfettamente asciutta e pulita, a temperatura superiore allo zero in quanto soffrono il gelo fin quando non si sono indurite, e richiedono 24 ore di tempo asciutto per consolidarsi definitivamente.  Sono prodotti a base acqua per cui no sono inquinanti, si possono applicare senza bisogno di particolari accortezze e, una volta terminata l’applicazione, basta sciacquare bene il pennello o il rullo per renderlo nuovamente utilizzabile per un’altra occasione.

Il mercato offre una gran quantità di soluzioni e tra queste si ricordano due prodotti in particolare che assicurano una perfetta impermeabilizzazione anche in presenza di acqua stagnante:

  • Wingum Plus H2o
  • Icoper Hp

Per applicarli correttamente è necessario liberare perfettamente la superficie con una scopa in modo da eliminare completamente lo strato di polvere, terriccio, sabbia o qualsiasi altra cosa che si sia potuta depositare sul tetto. Fatto questo, con un rullo si procede a stendere il prodotto, la dove necessario, avendo cura di formare uno strato di almeno 2-3 mm di spessore. Lasciare asciugare e il gioco è fatto.
Se si utilizza, per esempio, Icoper Hp, l’azienda produttrice raccomanda di applicare due mani incrociate, la seconda dopo che perfetta essiccazione della prima. La posa è estremamente semplice, facile, economica, tranquillamente alla portata di tutti, e il risultato è assicurato.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Riso Basmati con peperoni
Lessare il riso per 15 minuti in una pentola con acqua bollente ovviamente salata, scolarlo e versarlo in una insalatiera. Condire con 2 cucchiai di olio ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Riparare la guaina bituminosa del tetto - giovedì 6 febbraio 2014

Riparare la guaina bituminosa del tetto è una operazione che alcune volte richiede il ricorso a personale specializzato, perché anche un buon fai da te potrebbe non essere in grado di svolgere un lavoro di qualità. Dopo periodi di intense piogge, ........



Ricetta del giorno
Scorze di limone caramellate
Lavare accuratamente i limoni in modo da liberarli da eventuali tracce di pesticidi o altre sostanze chimiche. Pelare i limoni in modo che la scorza sia ....



 articolo Muratura Impermeabilizzazione
Riparare la guaina bituminosa del tetto freccegiovedì 6 febbraio 2014      

Riparare la guaina bituminosa del tetto è una operazione che alcune volte richiede il ricorso a personale specializzato, perché anche un buon fai da te potrebbe non essere in grado di svolgere un lavoro di qualità. Dopo periodi di intense piogge, soprattutto poi se in seguito a lunghi periodi di tempo soleggiato, può capitare che la guaina bituminosa di copertura si fessuri e quindi consenta l’infiltrazione dell’acqua. Non è certamente divertente essere svegliato nel cuore della notte dalla goccia d’acqua che cade dal soffitto. Una eventualità del genere va affrontata  rapidamente, perché non è pensabile di lasciare che l’acqua continui ad infiltrarsi, causando anche una serie di danni non di poco conto.

La soluzione cui si ricorre di solito è quella di sostituire la guaina o di mettere la classica toppa la dove necessario, tuttavia, come detto in precedenza, potrebbe anche esser necessario ricorrere ad una ditta specializzata per  risolvere. Vi sono però anche delle soluzioni alternative, altrettanto efficaci, che oltre tutto possono essere adottate in totale autonomia senza dover ricorrere a personale esterno e quindi con un indubbio risparmio, cosa che di questi tempi è sempre bene accetta. Queste soluzioni poi, sono particolarmente adatte a risolvere problemi di infiltrazioni anche su superfici non piane, verticali o in pendenza,  come ad esempio una linea di impluvio tra due falde del tetto in laterizio, o come alla base di un comignolo, o ai lati di un abbaino.

Si tratta di guaine liquide speciali, o meglio, di un prodotto plastico liquido da applicare tranquillamente a pennello, a rullo o a spatola, prodotti che garantiscono una perfetta impermeabilizzazione e costituiscono una validissima alternativa alla classica guaina in rotoli, dal momento che sono altrettanto duraturi nel tempo. Esistono in varie colorazioni: dal classico nero, grigio, rosso, e verde, per cui si adattano perfettamente a tutte le esigenze. Basta solo un pennello o un rullo, o anche una spatola e tutto si risolve n pochi minuti.

La sola limitazione è data dal fatto che vanno applicati su superficie perfettamente asciutta e pulita, a temperatura superiore allo zero in quanto soffrono il gelo fin quando non si sono indurite, e richiedono 24 ore di tempo asciutto per consolidarsi definitivamente.  Sono prodotti a base acqua per cui no sono inquinanti, si possono applicare senza bisogno di particolari accortezze e, una volta terminata l’applicazione, basta sciacquare bene il pennello o il rullo per renderlo nuovamente utilizzabile per un’altra occasione.

Il mercato offre una gran quantità di soluzioni e tra queste si ricordano due prodotti in particolare che assicurano una perfetta impermeabilizzazione anche in presenza di acqua stagnante:

  • Wingum Plus H2o
  • Icoper Hp

Per applicarli correttamente è necessario liberare perfettamente la superficie con una scopa in modo da eliminare completamente lo strato di polvere, terriccio, sabbia o qualsiasi altra cosa che si sia potuta depositare sul tetto. Fatto questo, con un rullo si procede a stendere il prodotto, la dove necessario, avendo cura di formare uno strato di almeno 2-3 mm di spessore. Lasciare asciugare e il gioco è fatto.
Se si utilizza, per esempio, Icoper Hp, l’azienda produttrice raccomanda di applicare due mani incrociate, la seconda dopo che perfetta essiccazione della prima. La posa è estremamente semplice, facile, economica, tranquillamente alla portata di tutti, e il risultato è assicurato.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: