Articolo Benessere Salute
Le erbe: Genziana (maggiore) e Lichene (islandico) freccemartedì 21 gennaio 2014      


Qui vengono trattate le erbe: Genziana (maggiore) e Lichene (islandico) Genziana (maggiore): famiglia: Gentianaceae genere: Genziana specie: Lutea (L.) binomio scientifico: Gentiana lutea Dove vive: vive in prati ed alpeggi tra i 1000 ed i 1500 m, ma può arrivare fino ai 2200 m s.l.m. nelle zone montuose del sud Europa, qui in Italia, sulle Alpi e gli Appennini, ed anche in Sardegna, in terreni calcarei poco umidi. Non è una pianta molto comune.

Descrizione: la Genziana lutea, è la più grande della famiglia delle genzianacee, da qui l’epiteto “maggiore”. E’ una pianta erbacea perenne, dovuto alle radici molto sviluppate. La sua altezza va dai 40 ai 140 cm. Le foglie basali, sono grandi, a forma ellittica, opposte e picciolate, la loro lunghezza arriva fino ai 30 cm e la larghezza fino a 15 cm, con nervature parallele. Le foglie caulinari, sono più piccole, sessili, lanceolate e amplessicauli. I fiori sono di colore giallo all’ascella delle foglie amplessicauli, le corolle sono divise in 5-6 lacinie; fiorisce per la prima volta a 10 anni. Il fusto è cavo, semplice ed eretto. La radice è a fittone. Parti usate: vengono usate le radici, raccolte in autunno, prese da piante vecchie. Una volta raccolte, vengono lasciate per terra per favorire la fermentazione, la quale porta alla fusione i due componenti principali, la genziopicrina e la genzioamarina. Il trattamento dura 20 giorni, dopo i quali, l’essiccazione prosegue in un luogo asciutto e arieggiato. Le radici, vengono poi conservate in vasi di vetro ben chiusi.
  • Proprietà: la Genziana ha proprietà stimolanti l’appetito, digestive e tonico amare.
  • Infuso a freddo: alla sera, in una tazza di acqua fredda, si mette un cucchiaino di radice spezzettata, al mattino si filtra e si beve, è uno stimolante generale.
  • Vino aperitivo: in 1 litro di vino bianco si mette un cucchiaio di radice spezzettata, si lascia macerare 8 giorni, agitando ogni giorno. Passati gli 8 giorni, si filtra, se ne beve un bicchierino prima dei pasti.
  • Grappa: una radice di genziana essiccata (solo così i componenti amari danno origine alla grappa digestiva) di 15 g circa, immersa nella bottiglia di grappa. Quando la grappa avrà un bel colore paglierino, sarà pronta da consumare. Si prende come digestivo alla fine dei pasti.
Lichene (islandico): famiglia: Parmeliaceae genere: Cetraria specie: Islandica (Ach.) binomio scientifico: Cetraria islandica Dove vive: è una specie caratteristica delle distese laviche in Islanda. Nel nostro territorio si trova nelle radure e nelle macchie dei boschi montani. Descrizione: è un’erba cespugliosa, da fresca è ondulata e spugnosa, secca è coriacea. Le foglie sono da un lato verdognole e dall’altro verde grigio, i bordi a striature rossastre. Parti usate: viene usata l’intera pianta, che si raccoglie in tutti i periodi dell’anno. Si mette ad essiccare.
  • Proprietà: il Lichene ha proprietà amaro toniche, emollienti e decongestionanti, viene usato come calmante della tosse e per tutte le malattie bronco polmonari.
  • Decotto: in 1 l di acqua, 10 g di Lichene essiccato, portare ad ebollizione e tenere 20 minuti. Se ne beve a tazzine durante i pasti.
  • Sciroppo: si fanno bollire 10 g di Lichene in 150 ml di acqua per 5 minuti, così si estrae l’amaro dell’erba. L’acqua si butta via. Si prende 1 l di acqua nuova, e si fa ribollire il lichene per altri 20 minuti insieme a due cucchiai di miele. Si usa come calmante della tosse e altri disturbi bronco polmonari.
Si raccomanda sempre la consultazione con il medico od il fitoterapista, prima di iniziare una cura a base di erbe. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Filippini - vedi tutti gli articoli di Luca  Filippini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

L'Acerola - martedì 18 febbraio 2014
L'Acerola, conosciuta anche come ciliegia delle Indie Occidentali o ciliegia Barbados o ciliegia delle Antille. L’acerola è una pianta poco nota in occidente, e, solo negli ultimi anni, si sta diffondendo il suo consumo in Europa, in questi paesi, ........

Olio di sedano: le proprietà terapeutiche - mercoledì 10 dicembre 2014
Olio di sedano. Se si hanno piccoli problemi di pelle, capelli o altro, non occorre necessariamente rivolgersi all'industria chimica, perché anche la natura può fare la sua parte fornendo, spesso gratuitamente, una serie di rimedi biologici, ........

Curarsi con l'alloro - lunedì 22 dicembre 2014
L’alloro è una pianta largamente usata in cucina. Pochi sanno che dalle sue bacche e foglie si ottengono ottimi decotti che attenuano i dolori di stomaco, febbre e sintomi di raffreddamento. Quindi è possibile curarsi con l’alloro! L’alloro era ........

Le erbe: Sambuco e Cicoria - lunedì 9 dicembre 2013
In questo articolo tratteremo erbe come il Sambuco e la Cicoria. Sambuco: famiglia: Caprifoliaceae genere: Sambucus specie: Nigra nome scientifico: Sambucus nigra Dove vive: si trova in tutto il territorio nazionale dalla pianura fino alle ........

Emicrania con aura: come curare un terribile mal di testa - venerdì 9 agosto 2013
L’emicrania consiste in un dolore lancinante a livello della testa, e la sofferenza è spesso così forte che impedisce di mandare avanti le proprie attività quotidiane. Spesso, prima ancora che scoppi il vero e proprio mal di testa, vi sono avvisaglie ........



Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....



 articolo Benessere Salute
Le erbe: Genziana (maggiore) e Lichene (islandico) freccemartedì 21 gennaio 2014      

Qui vengono trattate le erbe: Genziana (maggiore) e Lichene (islandico) Genziana (maggiore): famiglia: Gentianaceae genere: Genziana specie: Lutea (L.) binomio scientifico: Gentiana lutea Dove vive: vive in prati ed alpeggi tra i 1000 ed i 1500 m, ma può arrivare fino ai 2200 m s.l.m. nelle zone montuose del sud Europa, qui in Italia, sulle Alpi e gli Appennini, ed anche in Sardegna, in terreni calcarei poco umidi. Non è una pianta molto comune.

Descrizione: la Genziana lutea, è la più grande della famiglia delle genzianacee, da qui l’epiteto “maggiore”. E’ una pianta erbacea perenne, dovuto alle radici molto sviluppate. La sua altezza va dai 40 ai 140 cm. Le foglie basali, sono grandi, a forma ellittica, opposte e picciolate, la loro lunghezza arriva fino ai 30 cm e la larghezza fino a 15 cm, con nervature parallele. Le foglie caulinari, sono più piccole, sessili, lanceolate e amplessicauli. I fiori sono di colore giallo all’ascella delle foglie amplessicauli, le corolle sono divise in 5-6 lacinie; fiorisce per la prima volta a 10 anni. Il fusto è cavo, semplice ed eretto. La radice è a fittone. Parti usate: vengono usate le radici, raccolte in autunno, prese da piante vecchie. Una volta raccolte, vengono lasciate per terra per favorire la fermentazione, la quale porta alla fusione i due componenti principali, la genziopicrina e la genzioamarina. Il trattamento dura 20 giorni, dopo i quali, l’essiccazione prosegue in un luogo asciutto e arieggiato. Le radici, vengono poi conservate in vasi di vetro ben chiusi.
  • Proprietà: la Genziana ha proprietà stimolanti l’appetito, digestive e tonico amare.
  • Infuso a freddo: alla sera, in una tazza di acqua fredda, si mette un cucchiaino di radice spezzettata, al mattino si filtra e si beve, è uno stimolante generale.
  • Vino aperitivo: in 1 litro di vino bianco si mette un cucchiaio di radice spezzettata, si lascia macerare 8 giorni, agitando ogni giorno. Passati gli 8 giorni, si filtra, se ne beve un bicchierino prima dei pasti.
  • Grappa: una radice di genziana essiccata (solo così i componenti amari danno origine alla grappa digestiva) di 15 g circa, immersa nella bottiglia di grappa. Quando la grappa avrà un bel colore paglierino, sarà pronta da consumare. Si prende come digestivo alla fine dei pasti.
Lichene (islandico): famiglia: Parmeliaceae genere: Cetraria specie: Islandica (Ach.) binomio scientifico: Cetraria islandica Dove vive: è una specie caratteristica delle distese laviche in Islanda. Nel nostro territorio si trova nelle radure e nelle macchie dei boschi montani. Descrizione: è un’erba cespugliosa, da fresca è ondulata e spugnosa, secca è coriacea. Le foglie sono da un lato verdognole e dall’altro verde grigio, i bordi a striature rossastre. Parti usate: viene usata l’intera pianta, che si raccoglie in tutti i periodi dell’anno. Si mette ad essiccare.
  • Proprietà: il Lichene ha proprietà amaro toniche, emollienti e decongestionanti, viene usato come calmante della tosse e per tutte le malattie bronco polmonari.
  • Decotto: in 1 l di acqua, 10 g di Lichene essiccato, portare ad ebollizione e tenere 20 minuti. Se ne beve a tazzine durante i pasti.
  • Sciroppo: si fanno bollire 10 g di Lichene in 150 ml di acqua per 5 minuti, così si estrae l’amaro dell’erba. L’acqua si butta via. Si prende 1 l di acqua nuova, e si fa ribollire il lichene per altri 20 minuti insieme a due cucchiai di miele. Si usa come calmante della tosse e altri disturbi bronco polmonari.
Si raccomanda sempre la consultazione con il medico od il fitoterapista, prima di iniziare una cura a base di erbe. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Filippini - vedi tutti gli articoli di Luca  Filippini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: