Articolo Benessere Salute
Le erbe: Veronica (acquatica) e Bardana freccelunedì 13 gennaio 2014      


In questo articolo tratteremo erbe come la Veronica e la Bardana. Veronica: famiglia: Scrophulariaceae genere: Veronica specie: Beccabunga (L.) Binomio scientifico: Veronica beccabunga Dove vive: si trova comunemente nelle paludi, nei fossi non inquinati, nelle limpide acque delle sorgenti, in luoghi umidi, sulle sponde, nelle sorgive, in pianura ed in montagna fino a 2500 m di altitudine. Descrizione: è un’erba acquatica, perenne, ermafrodita, glabra, la sua altezza va dai 20 ai 60 cm.

Il fusto è cilindrico, allungato, fistoloso, carnoso, prostrato, strisciante e galleggiante sull’acqua, molto ramificato ed arrossato. Le radici bianche che fuoriescono dal fusto e penetrano nell’acqua. Le foglie sono carnose, ovali lanceolate, di colore verde scuro. I fiori ermafroditi, piccolissimi azzurrognoli. Parti usate: si raccolgono i teneri ciuffi che escono dall’acqua, in primavera, prima della fioritura.
  • Proprietà: le proprietà riconosciute alla veronica acquatica, sono vitaminiche, digestive, aperitive, toniche, remineralizzanti, espettoranti ed antispasmodiche.
  • Per uso esterno: il suo succo, è molto indicato in casi di rossore e croste della pelle e del cuoio capelluto ( in questo caso si usa assieme allo shampoo ).
  • Succo: il succo di veronica, si ottiene pestando i ciuffi nel mortaio e poi si stringono in un panno in modo da far uscire il succo, che va usato al momento, altrimenti entra in fermentazione. Come remineralizzante, prenderne 20 g al mattino, prima di colazione.
  • In cucina: consumata cruda in insalata, da sola o con altre erbe di stagione, usata anche per aromatizzare salse.
Bardana: famiglia: Compositae ( Asteraceae ) genere: Arctium specie: Lappa (L.) Binomio scientifico: Arctium lappa Dove vive: abbastanza comune in tutta la penisola italiana, ma è assente in Sicilia. Nelle Alpi, in entrambi i versanti è presente ovunque. Si può trovare fino ai 1100 m s.l.m, nei prati incolti, lungo le siepi e nei boschi. Descrizione: pianta erbacea biennale. La radice è grossa e fittonante. Fusto eretto pubescente, ramificato e spesso arrossato. Foglie grandi alterne, ovali o cuoriformi con bordo dentato ed ondulato. Fiori di tipo tubuloso di colore violetto, in capolini con brattee uncinate a formare un riccio di aculei. Parti usate: si usa la radice raccolta nel primo anno di vita della pianta, si raccoglie in primavera e si mette ad essiccare al sole. Viene conservata in scatole di latta o in vasi di vetro, ben chiusi.
  • Proprietà: le proprietà riconosciute alla bardana, sono depurative, diuretiche, sudorifere. E’ molto efficace contro le malattie della pelle quali: acne, sfoghi e infiammazioni cutanee.
  • Decotto: 50 g di radice fresca o essiccata in 1 l di acqua, portare a ebollizione e tenere per 10 minuti. Se ne bevono due tazze al giorno, una alla mattina a digiuno, e l’altra alla sera prima di cena. In cucina: la radice fresca, si può aggiungere alle minestre. Si possono consumare anche le foglie ed i semi. I gambi crudi, ma presi da una pianta giovane e privati della corteccia esterna.
Si raccomanda sempre la consultazione con il medico od il fitoterapista, prima di iniziare una cura a base di erbe. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Filippini - vedi tutti gli articoli di Luca  Filippini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Frutta di fine stagione: mese di agosto - venerdì 30 agosto 2013
L’arancione, il giallo, il rosso, colori solari, forti, luminosi, allegri, un po’ come l’estate che tutti vorrebbero godersi! La frutta, si sa, aiuta il nostro corpo a mantenersi attivo, dinamico, energico, specialmente quando le temperature del ........

Lo zucchero bianco raffinato è nocivo per la salute - mercoledì 31 luglio 2013

Lo zucchero bianco è nocivo per la salute, è decisamente da evitare in quanto il processo di raffinazione rende il dolcificante naturale qualcosa di molto diverso da ciò che è in natura, in sostanza  un dolce veleno. Estratto  dalla ........

Il fumo in gravidanza - martedì 24 settembre 2013
Il trenta per cento delle fumatrici non rinuncia al fumo in gravidanza. Buona parte di chi, invece, lo fa riprende il vizio subito dopo il parto e l’allattamento, dimenticando che anche il fumo passivo può essere molto nocivo. E’scientificamente ........

Effetti benefici del tempo: tutto quello che dimentichi e a cui non dai importanza - domenica 8 settembre 2013
“Se gestito bene, di tempo ne abbiamo tantissimo”: il Tempo! Cos’è realmente il tempo? Il tempo è forse il nostro gestore di emozioni, di scelte, alle volte è nostro amico, altre il nemico più perfido che ci sia: quante occasioni perdiamo perché ........

I fiori di Bach - I rimedi e le parole chiave corrispondenti - lunedì 24 febbraio 2014
In questo articolo, vengono elencati, in ordine alfabetico, i 38 rimedi di Bach e le loro parole chiave corrispondenti, che rivelano, nelle persone che le ripetono spesso, l’esistenza di un problema, la presenza di uno stato d’animo negativo da ........



Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....



 articolo Benessere Salute
Le erbe: Veronica (acquatica) e Bardana freccelunedì 13 gennaio 2014      

In questo articolo tratteremo erbe come la Veronica e la Bardana. Veronica: famiglia: Scrophulariaceae genere: Veronica specie: Beccabunga (L.) Binomio scientifico: Veronica beccabunga Dove vive: si trova comunemente nelle paludi, nei fossi non inquinati, nelle limpide acque delle sorgenti, in luoghi umidi, sulle sponde, nelle sorgive, in pianura ed in montagna fino a 2500 m di altitudine. Descrizione: è un’erba acquatica, perenne, ermafrodita, glabra, la sua altezza va dai 20 ai 60 cm.

Il fusto è cilindrico, allungato, fistoloso, carnoso, prostrato, strisciante e galleggiante sull’acqua, molto ramificato ed arrossato. Le radici bianche che fuoriescono dal fusto e penetrano nell’acqua. Le foglie sono carnose, ovali lanceolate, di colore verde scuro. I fiori ermafroditi, piccolissimi azzurrognoli. Parti usate: si raccolgono i teneri ciuffi che escono dall’acqua, in primavera, prima della fioritura.
  • Proprietà: le proprietà riconosciute alla veronica acquatica, sono vitaminiche, digestive, aperitive, toniche, remineralizzanti, espettoranti ed antispasmodiche.
  • Per uso esterno: il suo succo, è molto indicato in casi di rossore e croste della pelle e del cuoio capelluto ( in questo caso si usa assieme allo shampoo ).
  • Succo: il succo di veronica, si ottiene pestando i ciuffi nel mortaio e poi si stringono in un panno in modo da far uscire il succo, che va usato al momento, altrimenti entra in fermentazione. Come remineralizzante, prenderne 20 g al mattino, prima di colazione.
  • In cucina: consumata cruda in insalata, da sola o con altre erbe di stagione, usata anche per aromatizzare salse.
Bardana: famiglia: Compositae ( Asteraceae ) genere: Arctium specie: Lappa (L.) Binomio scientifico: Arctium lappa Dove vive: abbastanza comune in tutta la penisola italiana, ma è assente in Sicilia. Nelle Alpi, in entrambi i versanti è presente ovunque. Si può trovare fino ai 1100 m s.l.m, nei prati incolti, lungo le siepi e nei boschi. Descrizione: pianta erbacea biennale. La radice è grossa e fittonante. Fusto eretto pubescente, ramificato e spesso arrossato. Foglie grandi alterne, ovali o cuoriformi con bordo dentato ed ondulato. Fiori di tipo tubuloso di colore violetto, in capolini con brattee uncinate a formare un riccio di aculei. Parti usate: si usa la radice raccolta nel primo anno di vita della pianta, si raccoglie in primavera e si mette ad essiccare al sole. Viene conservata in scatole di latta o in vasi di vetro, ben chiusi.
  • Proprietà: le proprietà riconosciute alla bardana, sono depurative, diuretiche, sudorifere. E’ molto efficace contro le malattie della pelle quali: acne, sfoghi e infiammazioni cutanee.
  • Decotto: 50 g di radice fresca o essiccata in 1 l di acqua, portare a ebollizione e tenere per 10 minuti. Se ne bevono due tazze al giorno, una alla mattina a digiuno, e l’altra alla sera prima di cena. In cucina: la radice fresca, si può aggiungere alle minestre. Si possono consumare anche le foglie ed i semi. I gambi crudi, ma presi da una pianta giovane e privati della corteccia esterna.
Si raccomanda sempre la consultazione con il medico od il fitoterapista, prima di iniziare una cura a base di erbe. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Filippini - vedi tutti gli articoli di Luca  Filippini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: