Articolo Fai da te Soluzioni facili
Come confezionare alla perfezione un regalo freccemercoledì 4 dicembre 2013      


Natale è anche regali o forse soprattutto questo: dipende dai punti di vista. Tutti riceveremo sicuramente un pensiero, azzeccato o meno che sia, dalla persona amata o da parte dei familiari e nonostante la crisi, oramai nostra amica, ognuno di noi vorrebbe trasmettere alle persone che fanno parte della sua vita un messaggio: “Ti ho pensato” oppure “Mi ha ricordato te” o ancora “Non poteva che essere tuo”. Mi preme sottolineare che anche i regali sono un’arte in cui ci vuole passione e concentrazione per comprendere i desideri altrui, perché bando ai moralismi del “Basta il pensiero”, anche se si ha solo un euro da poter spendere, è necessario comunicare all’altro il fatto che davvero abbiamo pensato a lui per acquistare quell’oggetto.

Da questa categoria si discostano, però, tutta una serie di regali:
  • i regali aziendali (escluso chi percepisce ancora la 14°), consistenti in panettoni o agende generalmente;
  • i regali di qualche amico che ti vuole un bene immenso, però li ricicla;
  • i doni fatti per ricambiare qualche gesto precedente e che, quindi, diventano convenevoli;
  • i regali di chi, incluso anche qualche parente, non con cattiveria, bensì per mancanza di applicazione, ti regala per tre anni lo stesso oggetto, però di un colore o una marca differente (Lui sì che è innovativo!).
In tutto questo, c’è un aspetto che nel bene o nel male, ci regala un po’ di suspense, una piccola emozione, almeno finché velocemente non ci apprestiamo a scartarlo: la carta regalo o la busta. La confezione in alcuni casi significa tanto e dietro alcuni modi di impacchettare fai da te un regalo, si nascondono l’eleganza e il buon gusto di chi lo dona, a prescindere dal contenuto. Come si fa, quindi, un pacchetto? Estendete la carta da regalo sul tavolo, sistemate sopra il regalo, posizionandolo al centro. Piegate un lembo della carta di 1cm circa. Incartate il regalo lasciando la parte con il bordo ripiegato visibile.

Dopo, tenendo ben stretta la carta, ripiegatela lateralmente, facendo in modo che aderisca bene all’oggetto. Girate il pacchetto, con il lembo laterale verso di voi, piegate verso l’interno le alette e finite portando la punta verso il pacchetto. Bloccate con un pezzo di nastro adesivo trasparente. Eseguite l’operazione sull’altro lato. E come si realizza un fiocco? Mettete il nastro scelto sotto il pacchetto e riportate ambedue i lembi, della stessa lunghezza, sulla parte superiore. Fate un nodo con i lembi, stringendo leggermente. Incrociando i lembi, componete il fiocco formando due occhielli della stessa grandezza. Aggiustate bene il nodo e allargate il nastro.

Con le forbici poi, effettuate un taglio diagonale alle due estremità del nastro. Per scacciare ogni pericolo che il nastro si sfilacci, passate uno strato sottile di colla vinilica diluita con acqua sulle estremità. Per le occasioni festive, ad esempio, i pacchetti potrebbero essere realizzati con la carta color oro e il fiocco potrebbe essere un nastro di rete dorato, in cui dopo il primo nodo si possono inserire delle decorazioni e in seguito proseguire con la realizzazione del fiocco. Un effetto più in vista è dato dalla realizzazione di un fiocco sopra l’altro; dopo il primo fiocco, si possono passare altri pezzi di nastro sotto di questo e crearne così un altro, in modo da avere quattro occhielli.

Un’idea carina per i più piccoli, consiste nell’inserire il regalo già confezionato con una carta dai colori vivaci, ma senza fiocco, in una busta (dovrebbe sembrare una busta della spazzatura, però trasparente) e riempirla a sua volta di palloncini colorati, in modo da creare un effetto vedo/non vedo, con un arcobaleno di colori che coprono il regalo. La busta, inoltre, deve essere chiusa alle estremità con un nastrino colorato, possibilmente dello stesso colore del pacco e su di essa, sempre in sintonia con il colore della confezione, si possono attaccare con del nastro adesivo trasparente tanti piccoli fiocchettini. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Veronica  Otranto Godano - vedi tutti gli articoli di Veronica  Otranto Godano



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Scorze di limone caramellate
Lavare accuratamente i limoni in modo da liberarli da eventuali tracce di pesticidi o altre sostanze chimiche. Pelare i limoni in modo che la scorza sia ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Come realizzare un armadio sottoscala - mercoledì 17 settembre 2014
Un armadio sottoscala rappresenta un'ottima soluzione per risparmiare spazio in casa e soprattutto per creare nuove opportunità per sistemare i vari oggetti, per esempio scope e altro materiale per le pulizie, nell'abitazione, ........

Scarichi e lavandini otturati, ecco come liberarli - martedì 12 novembre 2013

Lo scarico del lavandino o del lavello si è otturato o è talmente ostruito da non far defluire l’acqua rapidamente? Nessuna paura, le soluzioni  esistono e sono alla portata di tutti, senza quindi doversi rivolgere all’idraulico per  ........

Recuperare e trasformare un vecchio tavolino - lunedì 9 aprile 2018

Recuperare e trasformare un vecchio tavolino da salotto rimettendolo completamente a nuovo semplicemente ricoprendone la superficie con piastrelle in ceramica. Lo si potrebbe fare anche realizzando una nuova superficie in legno massello, semmai ........

Come costruire una girandola per bambini - venerdì 5 settembre 2014
Un oggetto grazioso da realizzare per i nostri figli o nipoti è senza dubbio la girandola per bambini che grazie all'azione del vento crea un effetto piacevole e quasi ipnotico per gli occhi che si deliziano nel fissare i vari colori che girando ........

Come costruire animali di cartone - venerdì 5 settembre 2014
I bambini sono molto volubili e dopo pochi giorni si stufano dei giocattoli una volta desiderati e comprati (spendendo forse non poco) dai genitori, per questa ragione è bene, anche per sviluppare la loro creatività, creare dei giocattolini di ........



Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....



 articolo Fai da te Soluzioni facili
Come confezionare alla perfezione un regalo freccemercoledì 4 dicembre 2013      

Natale è anche regali o forse soprattutto questo: dipende dai punti di vista. Tutti riceveremo sicuramente un pensiero, azzeccato o meno che sia, dalla persona amata o da parte dei familiari e nonostante la crisi, oramai nostra amica, ognuno di noi vorrebbe trasmettere alle persone che fanno parte della sua vita un messaggio: “Ti ho pensato” oppure “Mi ha ricordato te” o ancora “Non poteva che essere tuo”. Mi preme sottolineare che anche i regali sono un’arte in cui ci vuole passione e concentrazione per comprendere i desideri altrui, perché bando ai moralismi del “Basta il pensiero”, anche se si ha solo un euro da poter spendere, è necessario comunicare all’altro il fatto che davvero abbiamo pensato a lui per acquistare quell’oggetto.

Da questa categoria si discostano, però, tutta una serie di regali:
  • i regali aziendali (escluso chi percepisce ancora la 14°), consistenti in panettoni o agende generalmente;
  • i regali di qualche amico che ti vuole un bene immenso, però li ricicla;
  • i doni fatti per ricambiare qualche gesto precedente e che, quindi, diventano convenevoli;
  • i regali di chi, incluso anche qualche parente, non con cattiveria, bensì per mancanza di applicazione, ti regala per tre anni lo stesso oggetto, però di un colore o una marca differente (Lui sì che è innovativo!).
In tutto questo, c’è un aspetto che nel bene o nel male, ci regala un po’ di suspense, una piccola emozione, almeno finché velocemente non ci apprestiamo a scartarlo: la carta regalo o la busta. La confezione in alcuni casi significa tanto e dietro alcuni modi di impacchettare fai da te un regalo, si nascondono l’eleganza e il buon gusto di chi lo dona, a prescindere dal contenuto. Come si fa, quindi, un pacchetto? Estendete la carta da regalo sul tavolo, sistemate sopra il regalo, posizionandolo al centro. Piegate un lembo della carta di 1cm circa. Incartate il regalo lasciando la parte con il bordo ripiegato visibile.

Dopo, tenendo ben stretta la carta, ripiegatela lateralmente, facendo in modo che aderisca bene all’oggetto. Girate il pacchetto, con il lembo laterale verso di voi, piegate verso l’interno le alette e finite portando la punta verso il pacchetto. Bloccate con un pezzo di nastro adesivo trasparente. Eseguite l’operazione sull’altro lato. E come si realizza un fiocco? Mettete il nastro scelto sotto il pacchetto e riportate ambedue i lembi, della stessa lunghezza, sulla parte superiore. Fate un nodo con i lembi, stringendo leggermente. Incrociando i lembi, componete il fiocco formando due occhielli della stessa grandezza. Aggiustate bene il nodo e allargate il nastro.

Con le forbici poi, effettuate un taglio diagonale alle due estremità del nastro. Per scacciare ogni pericolo che il nastro si sfilacci, passate uno strato sottile di colla vinilica diluita con acqua sulle estremità. Per le occasioni festive, ad esempio, i pacchetti potrebbero essere realizzati con la carta color oro e il fiocco potrebbe essere un nastro di rete dorato, in cui dopo il primo nodo si possono inserire delle decorazioni e in seguito proseguire con la realizzazione del fiocco. Un effetto più in vista è dato dalla realizzazione di un fiocco sopra l’altro; dopo il primo fiocco, si possono passare altri pezzi di nastro sotto di questo e crearne così un altro, in modo da avere quattro occhielli.

Un’idea carina per i più piccoli, consiste nell’inserire il regalo già confezionato con una carta dai colori vivaci, ma senza fiocco, in una busta (dovrebbe sembrare una busta della spazzatura, però trasparente) e riempirla a sua volta di palloncini colorati, in modo da creare un effetto vedo/non vedo, con un arcobaleno di colori che coprono il regalo. La busta, inoltre, deve essere chiusa alle estremità con un nastrino colorato, possibilmente dello stesso colore del pacco e su di essa, sempre in sintonia con il colore della confezione, si possono attaccare con del nastro adesivo trasparente tanti piccoli fiocchettini. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Veronica  Otranto Godano - vedi tutti gli articoli di Veronica  Otranto Godano





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: