Articolo Cucina Alimenti
Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli freccegiovedì 28 novembre 2013      


I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale processo trasformandolo dallo stato liquido allo stato solido, creando così i grassi idrogenati, molto utilizzati dalle industrie alimentari per la preparazione di prodotti confezionati a lunga conservazione. I grassi idrogenati sono perciò dei grassi non naturali, ma frutto di un procedimento chimico, quindi pericolosi per la nostra salute ed essendo molto econimici, li ritroviamo un pò dappertutto, cioè in molti alimenti che consumiamo quotidianamente, la funzione di questi grassi consiste nel rendere gli alimenti più morbidi e gustosi.

I grassi idrogenati inoltre sempre grazie al fatto di essere economici vengono utilizzati anche nei fast food, per fare le fritture, gli hamburger ecc. I grassi idrogenati a lungo andare provocano dei seri danni al nostro organismo, in quanto aumentano il colesterolo cattivo LDL e i trigliceridi, provocando l'insorgenza di gravi patologie quali l'arteriosclerosi, ictus e infarti. Non è assolutamente facile riconoscere i grassi idrogenati, perchè si nascondono in alimenti a volte insospettabili. L'esempio di grassi idrogenati più comune è la margarina, la quale da olio vegetale liquido, solitamente di palma, viene trasformato in una materia solida simile al burro, però a differenza di quest'ultimo, la margarina non è naturale, ma è di origine chimica, il burro invece è naturale al 100%.

I grassi idrogenati li ritroviamo un pò dappertutto, soprattutto nei dolci industriali, quali biscotti, merendine snack, creme al cioccolato, gelati, perciò leggere sempre bene le etichette prima di fare acquisti. Ma non solo, i grassi idrogenati sono presenti anche nelle patatine fritte, hamburger, hot dog, insomma in tutto ciò che troviamo nei fast food. I grassi idrogenati sono presenti anche nei dadi da brodo, patatine in busta, pizze e focacce confezionate, insomma in tutto ciò che è industriale e confezionato. I grassi idrogenati non solo sono nocivi e provocano malattie, ma sono anche privi di valore nutrizionale, cioè non apportano nessuna sostanza benefica al nostro organismo, perciò sono soltanto dannosi e di conseguenza è opportuno eliminarli dalla nostra alimentazione, o almeno ridurne drasticamente il consumo. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

kety  Abate - vedi tutti gli articoli di kety  Abate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Il curry: benefici e proprietà - domenica 3 novembre 2013
Il curry è un alimento di origine indiana, con importanti proprietà curative e capace di donare specifici benefici al nostro organismo. E’ formato da una miscela di spezie, prima tostate e poi triturate, diverse a seconda della regione di provenienza, ........

Conoscere la cucina etnica - giovedì 26 settembre 2013
I cultori della buona cucina amano degustare piatti tradizionali provenienti da terre lontane, dove gli ingredienti hanno odori e sapori diversi dai nostri e dove, la cucina internazionale diventa motivo di grande attenzione. La cucina è una componente ........

Leggi bene l'etichetta!.....è light! - venerdì 27 settembre 2013
Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Il gelato, buono o cattivo? - mercoledì 11 settembre 2013
Che il gelato sia più buono o cattivo è possibile stabilirlo solo conoscendolo bene. Certo, parlare di gelato a settembre, quando l’estate spara ormai le sue ultime cartucce e l’armadio è in attesa del ribaltamento stagionale, può sembrare paradossale. ........



Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....


Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina Alimenti
Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli freccegiovedì 28 novembre 2013      

I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale processo trasformandolo dallo stato liquido allo stato solido, creando così i grassi idrogenati, molto utilizzati dalle industrie alimentari per la preparazione di prodotti confezionati a lunga conservazione. I grassi idrogenati sono perciò dei grassi non naturali, ma frutto di un procedimento chimico, quindi pericolosi per la nostra salute ed essendo molto econimici, li ritroviamo un pò dappertutto, cioè in molti alimenti che consumiamo quotidianamente, la funzione di questi grassi consiste nel rendere gli alimenti più morbidi e gustosi.

I grassi idrogenati inoltre sempre grazie al fatto di essere economici vengono utilizzati anche nei fast food, per fare le fritture, gli hamburger ecc. I grassi idrogenati a lungo andare provocano dei seri danni al nostro organismo, in quanto aumentano il colesterolo cattivo LDL e i trigliceridi, provocando l'insorgenza di gravi patologie quali l'arteriosclerosi, ictus e infarti. Non è assolutamente facile riconoscere i grassi idrogenati, perchè si nascondono in alimenti a volte insospettabili. L'esempio di grassi idrogenati più comune è la margarina, la quale da olio vegetale liquido, solitamente di palma, viene trasformato in una materia solida simile al burro, però a differenza di quest'ultimo, la margarina non è naturale, ma è di origine chimica, il burro invece è naturale al 100%.

I grassi idrogenati li ritroviamo un pò dappertutto, soprattutto nei dolci industriali, quali biscotti, merendine snack, creme al cioccolato, gelati, perciò leggere sempre bene le etichette prima di fare acquisti. Ma non solo, i grassi idrogenati sono presenti anche nelle patatine fritte, hamburger, hot dog, insomma in tutto ciò che troviamo nei fast food. I grassi idrogenati sono presenti anche nei dadi da brodo, patatine in busta, pizze e focacce confezionate, insomma in tutto ciò che è industriale e confezionato. I grassi idrogenati non solo sono nocivi e provocano malattie, ma sono anche privi di valore nutrizionale, cioè non apportano nessuna sostanza benefica al nostro organismo, perciò sono soltanto dannosi e di conseguenza è opportuno eliminarli dalla nostra alimentazione, o almeno ridurne drasticamente il consumo. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

kety  Abate - vedi tutti gli articoli di kety  Abate





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: