articolo Giardino Piante medicinali
Hai mai provato a curarti con una una pianta? freccelunedì 14 ottobre 2013

Curarsi con le piante è possibile solo che è necessario innanzi tutto conoscerne  le proprietà terapeutiche, condizione fondamentale per prevenire e curare alcune malattie. Conoscere i principi e le caratteristiche medicinali di arbusti e piante permette di farne un uso destinato a migliorare la qualità della propria vita, in alcuni casi consente di evitare il ricorso a farmaci che, in molti casi, hanno anche effetti collaterali di un certo rilievo. Ecco alcune delle piante con proprietà medicinali più importanti:

Verga d'Oro
Il nome generico, solidago, deriva dal latino "solidus"(solido, forte) e "agere"(operare, rendere) con allusione alle virtù medicinali. Verga d'oro, nome specifico, trae, invece, ispirazione dal giallo intenso dei fiori. La definizione è stata consacrata nel 1700 da Linneo. Le proprietà medicinali della pianta erano conosciute già nel Medioevo e sono state, di recente, certificate dalla commissione, che in Germania, ammette i principi officinali nella farmocopea ufficiale. Berlino ha dato parere positivo all'uso della verga d'oro nel trattamento di stati flogistici e per la stimolazione della diuresi, confermando, così, quello che la tradizione e la saggezza popolari avevano intuito da secoli. La verga d'oro cresce in Europa, in Asia, in Nord Africa e in Nord America, in genere, in montagna. I reni sono l'organo più favorito dall'assunzione di tisane di verga d'oro. Utile anche nei disordini psichici provocati da shock.

Arancio Amaro

L'arancio amaro, detto anche Melangolo, fu coltivato dagli Arabi dal IX secolo a.C. e importato in Sicilia agli albori del secondo millennio. Il frutto intero è impiegato per marmellate e frutta candita, mentre, dalla buccia si ricavano liquori come il Curacao e amari, tonici e digestivi. Una leggenda narra che un re spagnolo, desideroso di avere come primizia, un ramoscello fiorito dell'arancio amaro, pagò un giardiniere 50 denari. Il giardiniere con quella cifra, pagò il matrimonio della figlia, che, per riconoscenza verso il benefattore, intrecciò fiori d'arancio fra i capelli. Da allora, la zagara, questo, il nome del fiore dell'arancio amaro, è diventato il fiore delle nozze. Allevia debolezza dell'apparato digerente, il sistema nervoso, depressione, insonnia, esaurimento nervoso, acne e forfora.

Vischio
Il vischio è una pianta leggendaria, compare in molte tradizioni europee. I Celti, assieme alla quercia, lo consideravano un dono degli dei. Dai paesi scandinavi arriva, invece, l'usanza di baciarsi sotto un rametto di vischio nell'attimo del Capodanno. Il termine "invischiarsi" deriva dall'uso che si faceva, durante l'uccellagione, del succo ricavato dalle bacche. Allevia congelamenti, diabete, malattie del metabolismo, emorragie nasali e polmonari, palpitazioni, tachicardia, vampate, senso di angoscia e soffocamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:



 



Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis)

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis), considerato da molti botanici una sottospecie di Elaeagnus multiflora, è un arbusto molto ornamentale, appartenente alla famiglia delle Elaeagnaceae, che produce frutti commestibili ........

Cornus (Corniolo)

Cornus (corniolo), genere comprendente 40 specie di piante arbustive, erbacee e piccoli alberi, appartenenti alla famiglia delle Cornaceae, dalle foglie decidue. Le specie descritte sono tutte rustiche e sono per lo più ........

Alchechengio (Physalis)

Alchechengio (Phisalis), genere che raggruppa diverse specie di piante erbacee o arbustive, appartenenti alla famiglia delle Solonacee, originarie sia dell’Asia che del Mediterraneo, sia del Sudamerica. Hanno la caratteristica ........

Aërides

Aërides, genere comprendente una quarantina di specie di orchidee epifite, perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Orchidacee, tutte originarie dell’Asia tropicale. Hanno foglie allungate più o meno coriacee ........

Lantàna (Lantana)

La Lantàna (Lantana), originaria dell'America, Africa e Asia comprende circa 50 speciie ed è un arbusto a foglia caduca, perenne, con rami a portamento ricadente.
Le foglie ovali, seghettate, ........

 

 

Ricetta del giorno
Mousse di fragole con panna
Lavare e asciugare le fragole delicatamente, infine privarle del picciolo. Frullare con 70 gr di zucchero e l’acqua di fiori di arancio, fino ad ottenere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Datura

La Datura, originaria dellAmerica tropicale, India, regioni meridionali degli Stati Uniti, Perù, Cile e messico, comprende circa 10 specie ed è una pianta annuale semirustica o anche arbustiva o arborescente. ........

Nigella

Nigella, genere di 20 specie di piante annuali, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per la produzione di fiore da recidere. Hanno foglie molto divise, fiori appiattiti e frutti appariscenti.
Crescono ........

Clethra
La Clethra, originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, Cina, Giappone e isola di Madera, comprende 120 specie ed è un arbusto o piccolo albero, a foglie decidue o sempreverde; la maggior parte ........

Mazus

Mazus, genere di 20 specie di piante erbacee perenni, rustiche, striscianti, appartenente alla famiglia delle Scrophulariaceae, adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte hanno foglie verde chiaro, talvolta sfumate ........

Colutea

Colutea, genere di 26 specie di arbusti a foglie decidue, delicati e rustici. La specie descritta produce frutti molto ornamentali.
Si pianta da ottobe a marzo in tutti i terreni da giardino, in posizioni soleggiate.

Potatura: ........

Ricetta del giorno
Crostata di ananas
Impastate il burro con 60 gr di zucchero, l'uovo, un pizzico di sale e la farina; formate una palla di pasta che lascerete riposare, in una terrina ricoperta ....


 articolo Giardino Piante medicinali
Hai mai provato a curarti con una una pianta? freccelunedì 14 ottobre 2013

Curarsi con le piante è possibile solo che è necessario innanzi tutto conoscerne  le proprietà terapeutiche, condizione fondamentale per prevenire e curare alcune malattie. Conoscere i principi e le caratteristiche medicinali di arbusti e piante permette di farne un uso destinato a migliorare la qualità della propria vita, in alcuni casi consente di evitare il ricorso a farmaci che, in molti casi, hanno anche effetti collaterali di un certo rilievo. Ecco alcune delle piante con proprietà medicinali più importanti:

Verga d'Oro
Il nome generico, solidago, deriva dal latino "solidus"(solido, forte) e "agere"(operare, rendere) con allusione alle virtù medicinali. Verga d'oro, nome specifico, trae, invece, ispirazione dal giallo intenso dei fiori. La definizione è stata consacrata nel 1700 da Linneo. Le proprietà medicinali della pianta erano conosciute già nel Medioevo e sono state, di recente, certificate dalla commissione, che in Germania, ammette i principi officinali nella farmocopea ufficiale. Berlino ha dato parere positivo all'uso della verga d'oro nel trattamento di stati flogistici e per la stimolazione della diuresi, confermando, così, quello che la tradizione e la saggezza popolari avevano intuito da secoli. La verga d'oro cresce in Europa, in Asia, in Nord Africa e in Nord America, in genere, in montagna. I reni sono l'organo più favorito dall'assunzione di tisane di verga d'oro. Utile anche nei disordini psichici provocati da shock.

Arancio Amaro

L'arancio amaro, detto anche Melangolo, fu coltivato dagli Arabi dal IX secolo a.C. e importato in Sicilia agli albori del secondo millennio. Il frutto intero è impiegato per marmellate e frutta candita, mentre, dalla buccia si ricavano liquori come il Curacao e amari, tonici e digestivi. Una leggenda narra che un re spagnolo, desideroso di avere come primizia, un ramoscello fiorito dell'arancio amaro, pagò un giardiniere 50 denari. Il giardiniere con quella cifra, pagò il matrimonio della figlia, che, per riconoscenza verso il benefattore, intrecciò fiori d'arancio fra i capelli. Da allora, la zagara, questo, il nome del fiore dell'arancio amaro, è diventato il fiore delle nozze. Allevia debolezza dell'apparato digerente, il sistema nervoso, depressione, insonnia, esaurimento nervoso, acne e forfora.

Vischio
Il vischio è una pianta leggendaria, compare in molte tradizioni europee. I Celti, assieme alla quercia, lo consideravano un dono degli dei. Dai paesi scandinavi arriva, invece, l'usanza di baciarsi sotto un rametto di vischio nell'attimo del Capodanno. Il termine "invischiarsi" deriva dall'uso che si faceva, durante l'uccellagione, del succo ricavato dalle bacche. Allevia congelamenti, diabete, malattie del metabolismo, emorragie nasali e polmonari, palpitazioni, tachicardia, vampate, senso di angoscia e soffocamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: