articolo Giardinaggio Curiosità
Conosci la Garden Therapy? freccesabato 12 ottobre 2013

La Garden Therapy ha origini non lontane nel tempo. Tra il 1972 e il 1981 si cominciò a parlare di healing gardens perché Roger Ulrich studiò i pazienti da sottoporre a colecistectomia in un ospedale della Pennsylvania e si rese conto che coloro che erano confinati in stanze affacciate sul parco avevano bisogno di un giorno e mezzo in meno di ricovero, rispetto a quelli ricoverati in stanze, le cui finestre si aprivano su un muro di mattoni.

Così si iniziò a considerare i giardini come luoghi di cura da cui trarre beneficio semplicemente contemplandoli, dal momento che influenzano positivamente il malato con la loro bellezza. Il giardinaggio aiuta a prevenire la maggior parte delle malattie. Affinché il giardino sia un vero antistress e abbia proprietà terapeutiche, non deve essere solo bello, ma esprimere armonia attraverso piante sempreverdi e piante che perdono le foglie in inverno. Le piante, in qualità di esseri viventi attirano un'attenzione involontaria che mette a riposo il cervello; questo meccanismo riduce lo stress che, secondo le ricerche della Sapienza di Roma, è responsabile del 70% delle malattie.

Sono sufficienti alcune cassette sul davanzale, un piccolo giardino sul balcone o un'aiuola, e curarla, recidendo i fiori appassiti, osservando come stanno le piante, innaffiarle. Inoltre il giardinaggio mette in moto tutti i muscoli e ossigena l'organismo. La natura aiuta a prevenire il decorso di alcune malattie, ma non si sostituisce alle cure convenzionali; in questo senso, il giardinaggio aiuta le persone depresse a sorridere nuovamente, le persone ansiose a stemperare l'urgenza di fare, ma è importante sottolineare che si può guarire dai mali attraverso terapie farmacologiche.

La pratica del giardinaggio agli anziani procura un ottimo esercizio di coordinamento mani-occhi, di memoria e di elasticità mentale che rallenta l'invecchiamento psico-fisico, mentre per i disabili è un modo per acquistare fiducia in se stessi. D'altronde, abituare i giovani al contatto con la natura, significa insegnare loro il rispetto, l'attesa e la pazienza, la complessità della società, il rispetto della diversità e la cooperazione per la risoluzione dei problemi. Non bisogna poi trascurare l'importanza dei colori; vanno scelti i toni dell'azzurro, per esempio, se si vuole ridurre l'aggressività e non quelli del rosso!

La passione per il verde ha effetti benefici per tutti, il battito cardiaco rallenta, il respiro si regolarizza, la pressione si abbassa e soprattutto si sorride di più. E se la felicità o il benessere passasse davvero per un piccolo lembo di terra anche in vaso? Certamente, posizionando una pianta sulla scrivania dell'ufficio, pare che lo stress del lavoratore si riduca notevolmente, oltre a far diminuire tosse e affaticamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:



 



Maranta

Maranta, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae, coltivata per le foglie, molto ornamentali. È diffusa una sola specie, coltivata in serra  ma è adatta anche ........

Hesperis

Hesperis, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e biennali, rustiche, adatte a i terreni umidi. La specie descritta è perenne, ma per lo più poco longeva.
Si pianta tra ottobre e marzo, quando le condizioni climatiche ........

Perilla

Perilla, genere di 4-6 specie di piante erbacee annuali appartenenti alla famiglia delle Labiatae. La specie descritta ha fogliame molto ornamentale che, nel periodo estivo, contrasta con i colori vivaci dei fiori. Si può ........

Argemone

Argemone, genere di 10 specie di piante erbacee annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Papaveraceae. Le piante descritte sono rustiche e vengono coltivate come annuali nelle bordure. Sono piante vigorose, con ........

Cestrum
Cestrum: genere di 150 specie di arbusti a foglie sempreverdi o decidue, distribuiti dal Messico alle zone tropicali dell'America meridionale. Si coltivano all'aperto nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale ........

 

 

Ricetta del giorno
Orecchiette con ricotta
FAre bollire in una pentola di generose dimensioni 3 litri d’acqua e salarla con il sale grosso. Buttare la pasta, avendo cura di mescolare subito con ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ligustrum (Ligustro)

Ligustrum (Ligustro), genere di 45 specie di piccoli alberi o arbusti, sempreverdi e a foglie decidue, adatti per formare siepi e molto utilizzati nelle alberature stradali cittadine.
Si piantano in tutti i terreni fertili ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e può diventare invadente. Sarà quindi necessario controllarla costantemente ........

Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi ........

Saponària (Saponaria)
La Saponària (Saponaria) , originaria dell'Euroma meridionale e Asia, comprende circa 30 specie ed è una erbacea perenne, annuale, rustica e semirustica, il cui nome deriva dal fatto che le foglie e ........

Skimmia

Skimmia, genere di 7-8 specie di arbusti sempreverdi, rustici, a crescita lenta, i cui fiori, maschili e femminili, sbocciano in marzo-aprile su piante separate. Sono fiori piccoli, stellati, riuniti in pannocchie terminali, ........

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....


 articolo Giardinaggio Curiosità
Conosci la Garden Therapy? freccesabato 12 ottobre 2013

La Garden Therapy ha origini non lontane nel tempo. Tra il 1972 e il 1981 si cominciò a parlare di healing gardens perché Roger Ulrich studiò i pazienti da sottoporre a colecistectomia in un ospedale della Pennsylvania e si rese conto che coloro che erano confinati in stanze affacciate sul parco avevano bisogno di un giorno e mezzo in meno di ricovero, rispetto a quelli ricoverati in stanze, le cui finestre si aprivano su un muro di mattoni.

Così si iniziò a considerare i giardini come luoghi di cura da cui trarre beneficio semplicemente contemplandoli, dal momento che influenzano positivamente il malato con la loro bellezza. Il giardinaggio aiuta a prevenire la maggior parte delle malattie. Affinché il giardino sia un vero antistress e abbia proprietà terapeutiche, non deve essere solo bello, ma esprimere armonia attraverso piante sempreverdi e piante che perdono le foglie in inverno. Le piante, in qualità di esseri viventi attirano un'attenzione involontaria che mette a riposo il cervello; questo meccanismo riduce lo stress che, secondo le ricerche della Sapienza di Roma, è responsabile del 70% delle malattie.

Sono sufficienti alcune cassette sul davanzale, un piccolo giardino sul balcone o un'aiuola, e curarla, recidendo i fiori appassiti, osservando come stanno le piante, innaffiarle. Inoltre il giardinaggio mette in moto tutti i muscoli e ossigena l'organismo. La natura aiuta a prevenire il decorso di alcune malattie, ma non si sostituisce alle cure convenzionali; in questo senso, il giardinaggio aiuta le persone depresse a sorridere nuovamente, le persone ansiose a stemperare l'urgenza di fare, ma è importante sottolineare che si può guarire dai mali attraverso terapie farmacologiche.

La pratica del giardinaggio agli anziani procura un ottimo esercizio di coordinamento mani-occhi, di memoria e di elasticità mentale che rallenta l'invecchiamento psico-fisico, mentre per i disabili è un modo per acquistare fiducia in se stessi. D'altronde, abituare i giovani al contatto con la natura, significa insegnare loro il rispetto, l'attesa e la pazienza, la complessità della società, il rispetto della diversità e la cooperazione per la risoluzione dei problemi. Non bisogna poi trascurare l'importanza dei colori; vanno scelti i toni dell'azzurro, per esempio, se si vuole ridurre l'aggressività e non quelli del rosso!

La passione per il verde ha effetti benefici per tutti, il battito cardiaco rallenta, il respiro si regolarizza, la pressione si abbassa e soprattutto si sorride di più. E se la felicità o il benessere passasse davvero per un piccolo lembo di terra anche in vaso? Certamente, posizionando una pianta sulla scrivania dell'ufficio, pare che lo stress del lavoratore si riduca notevolmente, oltre a far diminuire tosse e affaticamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: