articolo Salute Salute
Sintomi che indicano problemi alla tiroide freccemartedì 27 marzo 2018

Sintomi che indicano problemi alla tiroide, piccoli segnali che spesso passano inosservati anche perché molte volte sono comuni ad altre patologie o semplicemente disturbi del tutto occasionali, passeggeri, che non sono legati a nessun problema di salute. Gli squilibri ormonali dovuti a problemi alla ghiandola tiroidea colpiscono per lo più le donne, molto meno gli uomini. Quando si avvertono certi piccoli disturbi, quelli elencati più avanti, sarebbe comunque consigliabile rivolgersi al proprio medico in modo da svolgere dei controlli che possono scongiurare guai peggiori. La prevenzione, o la diagnosi precoce sono sempre le strade migliori per poter contare su di una buona salute. Ma vediamo quali sono questi sintomi che possono essere un vero campanello d’allarme.

  • La tiroide secerne alcuni ormoni molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo, il T3 e il T4. Hanno effetti sul metabolismo, la pressione sanguigna, lo sviluppo, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e altro ancora. Quando vi è una alterazione nella produzione di questi ormoni, ipertiroidismo se in eccesso e ipotiroidismo se in quantità non sufficiente, si possono avere diversi problemi di salute. Uno di questi è la depressione e ciò avviene in caso di ipotiroidismo, in quanto i livelli di serotonina si riducono e ciò provoca tristezza, angoscia, depressione. 
  • Pelle secca o perdita di capelli, anche questi possono essere problemi legati al malfunzionamento della tiroide. In entrambi i casi può trattarsi di un problema di metabolismo legato alla tiroide.
  • Palpitazioni, altro sintomo riconducibile ad un malfunzionamento della tiroide, in questo caso ipertiroidismo, con una eccessiva produzione di ormoni. Battito accelerato anche in momenti di assoluta calma, senza aver fatto sforzi o praticato attività fisica. L’ipertiroidismo può provocare anche insonnia, difficoltà a riposarsi, mentre l’ipotiroidismo, ovvero una insufficiente produzione degli ormoni tiroidei, può essere causa di sonnolenza e stanchezza.
  • Perdita o aumento di peso inspiegabili, che non sono quindi legati all’alimentazione, sono altri sintomi di un disordine nella produzione di ormoni tiroidei. 
  • Colesterolo alto, anche quando si segue una dieta alimentare equilibrata, povera di grassi. Potrebbe essere il sintomo di un disordine genetico, ma potrebbe anche trattarsi di un malfunzionamento della tiroide.
  • Dolori muscolari e articolari, in particolar modo a braccia e gambe, sono un altro sintomo che può essere riconducibile alla tiroide.
  • Inappetenza o più fame del solito, sono sintomi che possono essere anche legati ad altri disturbi, così come possono essere una conseguenza di un problema tiroideo.
  • Perdita o riduzione della libido. Anche in questo caso la responsabile potrebbe essere la ghiandola tiroidea.
  • L’ipertensione, altro sintomo riconducibile, tra l’altro, alla tiroide, soprattutto se si segue un regime alimentare corretto e uno stile di vita sano.
  • Infine disturbi al collo o alla gola, come difficoltà a muovere il collo normalmente, raucedine, non riuscire ad ingoiare bene. Questi problemi possono essere la conseguenza di un ingrossamento della ghiandola tiroidea o della presenza di qualche nodulo alla tiroide, per cui sarebbe bene consultare il proprio medico.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:



 





Phyllodoce

Phyllodoce, genere di 7 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae, originarie delle zone montuose dell’emisfero settentrionale. Hanno foglie strette, verde scuro o chiaro, ........

Symphoricarpos (Sinforina)

Symphoricarpos (Sinforina), genere di 18 specie di arbusti rustici a foglie decidue, della famiglia delle Caprifoliaceae, adatti per le posizioni ombreggiate. Sono arbusti polloniferi, che producono bacche grandi, bianche ........

Asphodelus (Asfodelo)

Asphodelus (Asfodelo), genere di 12 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, diffuse nel bacino del mediterraneo e nell’Asia occidentale. Crescono bene anche nei luoghi aridi ........

 

 

Ricetta del giorno
Polpette di miglio
Lavate bene e tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano e le erbe aromatiche, tenendole separate le une dalle altre.
Fate soffriggere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Hunnemannia

Hunnemannia, genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, semirustica, adatta alla coltivazione nelle aiuole e nelle fioriere; viene tuttavia trattata generalmente come annuale.
Cresce bene in terreno fertile, ........

Disanthus

Disanthus, comprende una sola specie arbustiva, rustica, a foglie decidue, originaria del Giappone. Si coltiva soprattutto per il fogliame che in autunno assume colori spettacolari.
Questo arbusto non tollera i terreni ........

Philesia

Philesia, genere  comprendente una sola specie di arbusti fioriferi nani, sempreverdi, semirustici, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, con fiori imbutiformi, rosa intenso, piccoli. Questo arbusto è adatto alla ........

Bergenia
La Bergenia , originaria della Siberia, Himalaya, comprende 6 specie ed è una pianta erbacea perenne rustica, sempreverde.
Le foglie sono coriacee,  ovate, lunghe anche 20 cm e più, color verde ........

Glaucium

Glaucium, genere di 25 specie di erbacee annuali, biennali e perenni, rustiche. Le specie descritte sono biennali e particolarmente adatte per i giardini delle zone litoranee, dove possono essere coltivate nei terreni sabbioosi. ........

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....


 articolo Salute Salute
Sintomi che indicano problemi alla tiroide freccemartedì 27 marzo 2018

Sintomi che indicano problemi alla tiroide, piccoli segnali che spesso passano inosservati anche perché molte volte sono comuni ad altre patologie o semplicemente disturbi del tutto occasionali, passeggeri, che non sono legati a nessun problema di salute. Gli squilibri ormonali dovuti a problemi alla ghiandola tiroidea colpiscono per lo più le donne, molto meno gli uomini. Quando si avvertono certi piccoli disturbi, quelli elencati più avanti, sarebbe comunque consigliabile rivolgersi al proprio medico in modo da svolgere dei controlli che possono scongiurare guai peggiori. La prevenzione, o la diagnosi precoce sono sempre le strade migliori per poter contare su di una buona salute. Ma vediamo quali sono questi sintomi che possono essere un vero campanello d’allarme.

  • La tiroide secerne alcuni ormoni molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo, il T3 e il T4. Hanno effetti sul metabolismo, la pressione sanguigna, lo sviluppo, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e altro ancora. Quando vi è una alterazione nella produzione di questi ormoni, ipertiroidismo se in eccesso e ipotiroidismo se in quantità non sufficiente, si possono avere diversi problemi di salute. Uno di questi è la depressione e ciò avviene in caso di ipotiroidismo, in quanto i livelli di serotonina si riducono e ciò provoca tristezza, angoscia, depressione. 
  • Pelle secca o perdita di capelli, anche questi possono essere problemi legati al malfunzionamento della tiroide. In entrambi i casi può trattarsi di un problema di metabolismo legato alla tiroide.
  • Palpitazioni, altro sintomo riconducibile ad un malfunzionamento della tiroide, in questo caso ipertiroidismo, con una eccessiva produzione di ormoni. Battito accelerato anche in momenti di assoluta calma, senza aver fatto sforzi o praticato attività fisica. L’ipertiroidismo può provocare anche insonnia, difficoltà a riposarsi, mentre l’ipotiroidismo, ovvero una insufficiente produzione degli ormoni tiroidei, può essere causa di sonnolenza e stanchezza.
  • Perdita o aumento di peso inspiegabili, che non sono quindi legati all’alimentazione, sono altri sintomi di un disordine nella produzione di ormoni tiroidei. 
  • Colesterolo alto, anche quando si segue una dieta alimentare equilibrata, povera di grassi. Potrebbe essere il sintomo di un disordine genetico, ma potrebbe anche trattarsi di un malfunzionamento della tiroide.
  • Dolori muscolari e articolari, in particolar modo a braccia e gambe, sono un altro sintomo che può essere riconducibile alla tiroide.
  • Inappetenza o più fame del solito, sono sintomi che possono essere anche legati ad altri disturbi, così come possono essere una conseguenza di un problema tiroideo.
  • Perdita o riduzione della libido. Anche in questo caso la responsabile potrebbe essere la ghiandola tiroidea.
  • L’ipertensione, altro sintomo riconducibile, tra l’altro, alla tiroide, soprattutto se si segue un regime alimentare corretto e uno stile di vita sano.
  • Infine disturbi al collo o alla gola, come difficoltà a muovere il collo normalmente, raucedine, non riuscire ad ingoiare bene. Questi problemi possono essere la conseguenza di un ingrossamento della ghiandola tiroidea o della presenza di qualche nodulo alla tiroide, per cui sarebbe bene consultare il proprio medico.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: