articolo Altri
Come far accoppiare una cavia freccelunedė 16 settembre 2013  



La cavia è un roditore molto simpatico, dolce e socievole, per questa ragione piacciono molto ai bambini e vengono quindi regalati dai genitori ai loro figli in modo da fargli avere degli animaletti simpatici e che vivono in gabbia, sporcano poco e occupano pochissimo spazio. La vita media di questo roditore si aggira sui 7-8 anni, e raggiungono la maturità sessuale, cioè la capacità di procreare, a 4 mesi. In questa guida vi aiuteremo a far accoppiare le vostre cavie. Quando i nostri animaletti devono accoppiarsi dobbiamo regalargli una gabbia più grande, la più grande che possiamo tenere in casa.

I roditori devono infatti avere maggiore libertà di movimento, inoltre la gabbia deve rimanere sempre pulita, durante l’accoppiamento sono più soggetti a malattie, e occorre quindi evitare, il più possibile, farli stare nella sporcizia. Per l’accoppiamento la nostra cavia deve avere un’età compresa tra i 4 e i 7 mesi e deve pesare almeno 7-8 etti. Durante la gravidanza la femmine deve poter fare molto movimento, occorre quindi mettere dei giochi tipo ruote o altri oggetti che la possano far muovere. Inoltre avrà bisogno di molto cibo. La femmina avrà infatti spesso fame e questa deve essere necessariamente saziata.

La femmina è in periodo propizio per procreare ogni 16 giorni circa, e in quel periodo si accoppia più volte con il maschio sfruttando un forte desiderio sessuale che non riesce a contenere. Dopo il parto la roditrice è già nuovamente pronta per l’accoppiamento, occorre quindi tenere il maschio lontano dalla femmina in modo da scongiurare immediate gestazioni e far riposare la femmina che consuma tantissime energie per il parto. Il periodo di gestazione di una cavia è di circa 2 mesi e può generare dai 2 ai 6 cuccioli. È bene non far partorire la femmina per più di due volte all’anno, in modo da non essere inondati da piccole cavie e da non rischiare la salute della nostra roditrice.

Per capire lo stato interessante del nostro animaletto di compagnia basta osservarle il ventre, che diventa gonfio in pochissimi giorni e ci fa capire immediatamente che ci sono delle piccole cavie in arrivo. Un altro tratto distintivo della gravidanza della nostra cavia è il fatto che rinunci a rapporti con il maschio in maniera energica, cacciandolo e allontanandosi da lui, cosa che sicuramente non farebbe se non fosse in gravidanza. I cuccioli nascono già con gli occhi aperti e in grado di muoversi da soli. La madre li cura pochissimo provvedendo solo al loro allattamento nel periodo dello svezzamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
Adotta un animale Altri Cani Gatti Il mondo animale Uccelli



Articoli correlati

L'alimentazione del coniglio nano - domenica 29 settembre 2013
Scegliere una corretta <b>alimentazione per il coniglio nano</b> rappresenta uno dei principali passi da compiere per salvaguardare la sua salute. Infatti, in barba a ogni luogo comune che il nostro piccolo amico peloso vada nutrito con carote ........

Insetticidi naturali: le coccinelle - martedė 17 settembre 2013
La coccinella è un grazioso insettino della famiglia dei coleotteri. Il corpo è smussato, quasi a forma di ellisse ed è solitamente rossa e nera a scacchi, ma spesso si possono trovare anche di altri colori tutti ........

Come prendersi cura di una tartaruga - giovedė 5 settembre 2013
Come tutti gli animali che teniamo in casa o in giardino anche le tartarughe hanno bisogno di cure e di attenzioni che non si possono lasciare al caso. Per certi aspetti le tartarughe domestiche hanno bisogno di più attenzioni ........

Filosofi animalisti - venerdė 6 settembre 2013
Uno dei pių grandi, tra gli esponenti dei filosofi animalisti contemporanei, č senza dubbio Piero Martinetti. Egli agli inizi del 900 ha aperto un dibattito sul problema animale, in particolare sulla psicologia animale, secondo la quale gli ........

Un riccio in giardino č sempre il benvenuto - giovedė 23 maggio 2013

Il riccio, uno dei pių desiderabili e attraenti visitatori del giardino, vive abbastanza numeroso nella maggior parte degli spazi verdi, solo che il pių delle volte passa inosservato. Ha pochi nemici che, oltre tutto, difficilmente incontra ........

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....



 articolo Altri
Come far accoppiare una cavia freccelunedė 16 settembre 2013  

La cavia è un roditore molto simpatico, dolce e socievole, per questa ragione piacciono molto ai bambini e vengono quindi regalati dai genitori ai loro figli in modo da fargli avere degli animaletti simpatici e che vivono in gabbia, sporcano poco e occupano pochissimo spazio. La vita media di questo roditore si aggira sui 7-8 anni, e raggiungono la maturità sessuale, cioè la capacità di procreare, a 4 mesi. In questa guida vi aiuteremo a far accoppiare le vostre cavie. Quando i nostri animaletti devono accoppiarsi dobbiamo regalargli una gabbia più grande, la più grande che possiamo tenere in casa.

I roditori devono infatti avere maggiore libertà di movimento, inoltre la gabbia deve rimanere sempre pulita, durante l’accoppiamento sono più soggetti a malattie, e occorre quindi evitare, il più possibile, farli stare nella sporcizia. Per l’accoppiamento la nostra cavia deve avere un’età compresa tra i 4 e i 7 mesi e deve pesare almeno 7-8 etti. Durante la gravidanza la femmine deve poter fare molto movimento, occorre quindi mettere dei giochi tipo ruote o altri oggetti che la possano far muovere. Inoltre avrà bisogno di molto cibo. La femmina avrà infatti spesso fame e questa deve essere necessariamente saziata.

La femmina è in periodo propizio per procreare ogni 16 giorni circa, e in quel periodo si accoppia più volte con il maschio sfruttando un forte desiderio sessuale che non riesce a contenere. Dopo il parto la roditrice è già nuovamente pronta per l’accoppiamento, occorre quindi tenere il maschio lontano dalla femmina in modo da scongiurare immediate gestazioni e far riposare la femmina che consuma tantissime energie per il parto. Il periodo di gestazione di una cavia è di circa 2 mesi e può generare dai 2 ai 6 cuccioli. È bene non far partorire la femmina per più di due volte all’anno, in modo da non essere inondati da piccole cavie e da non rischiare la salute della nostra roditrice.

Per capire lo stato interessante del nostro animaletto di compagnia basta osservarle il ventre, che diventa gonfio in pochissimi giorni e ci fa capire immediatamente che ci sono delle piccole cavie in arrivo. Un altro tratto distintivo della gravidanza della nostra cavia è il fatto che rinunci a rapporti con il maschio in maniera energica, cacciandolo e allontanandosi da lui, cosa che sicuramente non farebbe se non fosse in gravidanza. I cuccioli nascono già con gli occhi aperti e in grado di muoversi da soli. La madre li cura pochissimo provvedendo solo al loro allattamento nel periodo dello svezzamento.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: