articolo Altri
Tarme del cibo: come riconoscerle ed allontanarle freccemartedì 28 ottobre 2014  



Oggi vedremo insieme come riconoscere ed allontanare, con metodi naturali, le tarme del cibo. Tutti prima o poi nella vita abbiamo visto svolazzare nella nostra cucina dei piccoli insetti o trovato dei piccoli vermi dentro la scatola di pasta o farina pensando che la nostra casa fosse infestata e di dover chiamare la disinfestazione. Ma niente paura, il problema è più semplice e comune di quanto possiamo pensare. Le tarme alimentari, sono degli insetti della specie dei ‘lepidotteri’ le cui larve si nutrono di alcuni cibi che vengono conservati nelle dispense delle nostre case.

Nella forma adulta questi insetti sembrano delle piccole farfalle che, di solito, compaiono nelle nostre cucine all’inizio della stagione calda. Prima di diventare farfalle però questi animaletti sono simili a dei piccoli vermi che possiamo trovare in cibi come farina o pasta. Le tarme del cibo, proliferano all’interno degli alimenti come, pasta, farina, riso, frutta secca e cereali. La comparsa in forma di farfalla indica che la nostra dispensa, e quindi il nostro cibo, sono stati già contaminati da tempo ( è stato terminato il processo uovo-verme- farfalla). Una volta constatato che la nostra dispensa è stata “attaccata” vediamo come procedere per pulire la nostra cucina ed allontanare le tarme del cibo.

Il procedimento è più facile di quanto si possa pensare: bisogna anzitutto svuotate la vostra dispensa prestando attenzione a controllare e cestinare tutti gli alimenti contaminati, ricordandosi di tenere il meno possibile i sacchi della spazzatura in casa. Il secondo passo è la pulizia. L’ideale per una pulizia profonda ma soprattutto per eliminare le uova che vengono depositate negli angoli remoti, sarebbe utilizzare una pulitrice a vapore. In alternativa a questo passaggio, si può usare un panno imbevuto di aceto bianco con cui strofinare le mensole della dispensa e anche i contenitori del cibo. Per evitare che questi simpatici amici tornino a trovare la nostra casa, è consigliabile seguire questi semplici consigli.

Sostituite scatole e buste di cibo con contenitori ermetici facilmente reperibili al supermercato. In questo modo eviterete che l’eventuale tarma formatasi vada a contaminare gli altri alimenti riposti nello stesso armadietto. Fatto ciò esistono dei modi naturali per scoraggiare questi animaletti a proliferarsi nella nostra dispensa: le tarme infatti non resistono ad alcuni odori graditi invece al nostro olfatto come ad esempio la buccia d’arancia o le foglie dall’alloro. L’ideale è quindi quello profumare la nostra dispensa, cassetti e credenze, con questi alimenti, da sostituire periodicamente. Nel caso dell’alloro però bisogna ricordarsi che questo metodo è efficace solo se le foglie sono fresche, in questo caso quindi la sostituzione deve essere più frequente.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Insalata di patate e fagiolini
Tagliare le patate e pezzi, senza sbucciarle e farle cuocere a vapore, così come anche i fagiolini.
Nel frattempo preparare una salsina per condire ....
Adotta un animale Altri Cani Gatti Il mondo animale Uccelli



Articoli correlati

Tarme del cibo: come riconoscerle ed allontanarle - martedì 28 ottobre 2014
Oggi vedremo insieme come riconoscere ed allontanare, con metodi naturali, le tarme del cibo. Tutti prima o poi nella vita abbiamo visto svolazzare nella nostra cucina dei piccoli insetti o trovato dei piccoli vermi dentro la scatola di pasta ........

Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....



 articolo Altri
Tarme del cibo: come riconoscerle ed allontanarle freccemartedì 28 ottobre 2014  

Oggi vedremo insieme come riconoscere ed allontanare, con metodi naturali, le tarme del cibo. Tutti prima o poi nella vita abbiamo visto svolazzare nella nostra cucina dei piccoli insetti o trovato dei piccoli vermi dentro la scatola di pasta o farina pensando che la nostra casa fosse infestata e di dover chiamare la disinfestazione. Ma niente paura, il problema è più semplice e comune di quanto possiamo pensare. Le tarme alimentari, sono degli insetti della specie dei ‘lepidotteri’ le cui larve si nutrono di alcuni cibi che vengono conservati nelle dispense delle nostre case.

Nella forma adulta questi insetti sembrano delle piccole farfalle che, di solito, compaiono nelle nostre cucine all’inizio della stagione calda. Prima di diventare farfalle però questi animaletti sono simili a dei piccoli vermi che possiamo trovare in cibi come farina o pasta. Le tarme del cibo, proliferano all’interno degli alimenti come, pasta, farina, riso, frutta secca e cereali. La comparsa in forma di farfalla indica che la nostra dispensa, e quindi il nostro cibo, sono stati già contaminati da tempo ( è stato terminato il processo uovo-verme- farfalla). Una volta constatato che la nostra dispensa è stata “attaccata” vediamo come procedere per pulire la nostra cucina ed allontanare le tarme del cibo.

Il procedimento è più facile di quanto si possa pensare: bisogna anzitutto svuotate la vostra dispensa prestando attenzione a controllare e cestinare tutti gli alimenti contaminati, ricordandosi di tenere il meno possibile i sacchi della spazzatura in casa. Il secondo passo è la pulizia. L’ideale per una pulizia profonda ma soprattutto per eliminare le uova che vengono depositate negli angoli remoti, sarebbe utilizzare una pulitrice a vapore. In alternativa a questo passaggio, si può usare un panno imbevuto di aceto bianco con cui strofinare le mensole della dispensa e anche i contenitori del cibo. Per evitare che questi simpatici amici tornino a trovare la nostra casa, è consigliabile seguire questi semplici consigli.

Sostituite scatole e buste di cibo con contenitori ermetici facilmente reperibili al supermercato. In questo modo eviterete che l’eventuale tarma formatasi vada a contaminare gli altri alimenti riposti nello stesso armadietto. Fatto ciò esistono dei modi naturali per scoraggiare questi animaletti a proliferarsi nella nostra dispensa: le tarme infatti non resistono ad alcuni odori graditi invece al nostro olfatto come ad esempio la buccia d’arancia o le foglie dall’alloro. L’ideale è quindi quello profumare la nostra dispensa, cassetti e credenze, con questi alimenti, da sostituire periodicamente. Nel caso dell’alloro però bisogna ricordarsi che questo metodo è efficace solo se le foglie sono fresche, in questo caso quindi la sostituzione deve essere più frequente.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: